Seguici su

Cerca nel sito

De Vecchis (Lega): “Colletta tifosi Celtic-Baobab? Nessuna lezione da chi richiama le BR”

"Eccola, la solidarietà della sinistra e dei centri sociali, sempre pronti a gridare al fascismo e mai capaci di guardare a casa loro."

Roma – “La raccolta di fondi a favore di Baobab Experience è l’ultima bizzarra trovata di questa improbabile associazione, sgomberata nel novembre di un anno fa all’interno di un quadro di progressiva riaffermazione della legalità nella città di Roma e non solo, intrapreso dall’allora ministro degli Interni, Matteo Salvini”. Lo afferma il senatore della Lega William De Vecchis, vicepresidente della commissione Lavoro di Palazzo Madama.

“Tutti ricordiamo  – prosegue – il favore che questa operazione suscitò nei residenti del quartiere, mortificati da anni di permissivismo della sinistra capitolina, capace di consentire ad una città parallela di crescere indisturbata. Tornano ora alla ribalta per una raccolta fondi promossa da una tifoseria, quella del Celtic Glasgow, che ha pensato bene di srotolare un’enorme stella a cinque punte in un intero settore dello stadio, accompagnandolo con le parole “Brigate Verdi”, un chiaro e vergognoso richiamo alle mai rimpiante Brigate Rosse, dopo aver strumentalizzato la presenza dei tifosi della Lazio, accorsi in massa in Scozia senza causare il minimo incidente.

Eccola, la solidarietà della sinistra e dei centri sociali – conclude De Vecchis -, sempre pronti a gridare al fascismo e mai capaci di guardare a casa loro. Nessuna lezione, però, né da loro tanto meno da turisti calcistici col gomito alto: la Lega era e sarà sempre per la legalità e per il rispetto delle regole, gli altri perdano pure tempo a raccontarsi un’altra realtà”.