Seguici su

Cerca nel sito

Edilizia scolastica a Formia, la Lega giovani: “Sulla destinazione delle risorse serve una linea d’indirizzo chiara”

Lega giovani Formia: "L'amministrazione prenda atto di quanto sia necessario essere tempestivi ed equilibrati nell'utilizzo delle risorse."

Formia – “La gestione di un territorio è la supervisione degli aspetti importanti, tra i quali senza dubbio rientrano edilizia scolastica e la buona gestione dei fondi, affinché non ci siano corse affrettate, in vista poi, del bilancio annuale.”

Apre così, la Lega giovani di Formia, la propria nota stampa in cui parla di uno dei temi “caldi” degli ultimi giorni, che sarà anche oggetto di discussione nel Consiglio comunale straordinario previsto per oggi pomeriggio.

Poi prosegue: “Per avere luce su questi punti, giorni fa, si è richiesta la convocazione di un consiglio straordinario, richiesta che non ha seguito il classico iter approvativo previsto dal Tuel, ma quello di due semplici Pec (Leggi qui), scelta non già priva di commenti, ma che sicuramente evidenzia l’urgenza di avere chiarezza su una questione che vale ben dieci milioni di euro.

Senza una linea di indirizzo chiara sulla destinazione delle risorse – evidenziano il coordinatore della Lega giovani Ivan D’Urso e il responsabile stampa Nicola Paone-, la città di Formia perderà questi fondi i primi mesi dell’ormai prossimo 2020, a discapito degli edifici scolastici assolutamente bisognosi di manutenzione.

Ancora una volta, chiediamo l’istituzione del consiglio comunale giovanile (Leggi qui), affinché si possa parlare e agire attraverso un istituzione di diritto che assicuri alle idee di noi giovani una linea più marcata, consapevoli dell’importanza dei fondi spettanti al consiglio per le poi future iniziative. Consapevolezza, che a quanto pare non è comune a tutti.”

La Lega giovani ha poi concluso: “È fondamentale che l’amministrazione prenda atto di quanto sia necessario essere tempestivi ed equilibrati nell’utilizzo delle risorse, affinché la soddisfazione dei vari interessi della società sia egualmente raggiunta.”

(Il Faro on line)