Seguici su

Cerca nel sito

Indagini al porto di Civitavecchia, Tedesco: “Rispetto per la magistratura, spero in una rapida soluzione”

"Con la massima serenità, quindi, e indicando nella legalità l'unico solco da seguire, attendiamo l'evolversi della vicenda giudiziaria"

Civitavecchia – “Occorre sempre avere grande rispetto per chi svolge l’indagine e per il lavoro della magistratura. Non usciremo da questo solco, guardando all’operazione della Guardia di Finanza presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale”.

Questo quanto afferma il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, a seguito delle perquisizioni dei giorni scorsi svolte dalla Guardia di Finanza negli uffici dell’Adsp (leggi qui).

“Nell’inchiesta sono coinvolte anche persone che hanno ruoli istituzionali, pertanto la cautela non può che essere massima nel commentarne i risvolti e dobbiamo tutti attenerci a ciò che sappiamo, nonostante Civitavecchia sia una città molto legata al suo porto e quindi molto attenta a tutto ciò che lo riguarda.

Il progetto del porto turistico è importante per la nostra città e rientra nel meccanismo di acquisizione alla città i tutta la parte storica dello scalo – prosegue il Sindaco -. Si tratta di un ritorno al tessuto urbano molto atteso e che Civitavecchia reclama da parecchio tempo. In quella parte di scalo vi sono realtà archeologiche e culturali di notevole spessore, che ci possono far dire che la stessa storia millenaria della nostra comunità ci affonda le radici”.

C’è poi la consapevolezza che la realizzazione di un porticciolo turistico rappresenta anche un volano importante per l’economia cittadina e una fonte di lavoro. Con la massima serenità, quindi, e indicando nella legalità l’unico solco da seguire, attendiamo l’evolversi della vicenda giudiziaria, consapevoli dell’importanza dei progetti legati al porto storico per la rinascita di Civitavecchia, nella speranza di una rapida soluzione”, conclude il primo cittadino.

(Il Faro online)