Seguici su

Cerca nel sito

Stazione Marina di Cerveteri, l’appello di Galluso: “Non attraversate i binari”

Il Delegato ai Rapporti con Rfi promotore di una vignetta per invitare i passeggeri ad utilizzare ascensori e sottopassaggio

Cerveteri – Un appello accorato, da delegato ai Rapporti con Rfi, da cittadino, da padre e da nonno. È quello che ha lanciato Renato Galluso ai ragazzi di Cerveteri, cercando di sensibilizzarli ad un atteggiamento responsabile alla stazione del treno, invitandoli ad utilizzare i sottopassaggi e a non attraversare mai, per nessun motivo, i binari. Lo fa con una vignetta simpatica ed ironica, ma allo stesso tempo pungente, una foto che lo ritrae insieme ad alcuni suoi coetanei, seduti fuori la stazione con la scritta: “Noi non abbiamo mai attraversato i binari, non fatelo mai neanche voi. Capito? Usate invece il sottopasso e l’ascensore”.

La vignetta diffusa da Galluso

“Le cronache nazionali e non solo, ci portano a conoscenza troppo spesso di giovani vite spezzate sui binari – ha detto Galluso – una semplice distrazione, la convinzione che non accada nulla o il desiderio di impiegare meno tempo ad uscire dalla stazione attraversando i binari a molte persone è costato la vita. A Marina di Cerveteri abbiamo la fortuna di avere una stazione ferroviaria totalmente nuova, curata, dotata di ogni servizio, con dei sottopassaggi puliti e sorvegliati, con il personale di Rfi sempre disponibile ad ogni esigenza del passeggero. Perché rischiare la vita attraversando i binari? Mi rivolgo non solo ai giovani, ma anche agli adulti. Non attraversate mai il binario, utilizzate il sottopassaggio oppure l’ascensore. La vita vale molto di più di due minuti di tempo risparmiati!”.

La nostra città in estate ha vissuto sulla propria pelle il dramma e il dolore di un investimento ferroviario, una tragedia nella quale abbiamo perso la giovane vita di una ragazza di appena venti anni – ha continuato Galluso – anche per lei, nel suo ricordo, dobbiamo essere sempre attenti e responsabili. Con la Società Rfi, con la quale sono quotidianamente in contatto, stiamo lavorando per rendere ancora migliore la nostra stazione, più efficiente, ma soprattutto capace di mettere a punto tutte quelle piccole attenzioni che invoglino ad utilizzare il sottopassaggio. Con l’occasione ci tengo a ringraziare alcuni nostri concittadini, amici, che si sono resi disponibili nel realizzare la vignetta insieme a me: Renato, Giancarlo, Luigi, Antonio, e Franco”.

“Per quanto riguarda le altre opere da concludere alla stazione – conclude il Delegato – prosegue il nostro impegno con Rfi per la reinstallazione dei tabelloni elettronici e per il posizionamento delle rastrelliere per le biciclette”.

(Il Faro online)