Seguici su

Cerca nel sito

Cittadinanza onoraria per Liliana Segre: Formiaé lancia la petizione

Formiaé: "Considerati gli ultimi accadimenti riguardanti la Senatrice, riteniamo che la cittadinanza onoraria sia un atto di gratitudine per l’esempio vivente che rappresenta."

Formia –  Liliana Segre cittadina onoraria di Formia. È la petizione/proposta lanciata dall‘associazione di cultura politica “Formiaé”, che, ora, dopo l’approvazione del Comune di Latina (Leggi qui), attende fiduciosa la calendarizzazione nel prossimo Consiglio comunale.

La petizione

“Liliana Segre- fa sapere Formiaé in una nota -, è una donna di 89 anni e una testimone della Shoah, sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti. Nel 1943, insieme alla sua famiglia, cercò di fuggire in Svizzera ma fu respinta dalle autorità. L’anno successivo venne deportata nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau dove fu separata dal padre che non rivide mai più.

È stata nominata nel gennaio del 2018 Senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo anni di impegno civile nel coltivare la memoria. È notizia di questi giorni l’istituzione della Commissione parlamentare di indirizzo e controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza di cui è stata prima firmataria.

Considerati gli ultimi accadimenti personali riguardanti la Senatrice, comprese le numerose minacce che ogni giorno riceve sui social network, riteniamo sia un atto dovuto e di gratitudine per il suo impegno e l’esempio vivente che rappresenta conferirle la cittadinanza onoraria della Città di Formia. Un riconoscimento dalla nostra Città, da sempre impegnata nel difendere i valori di libertà e della nostra Costituzione Repubblicana.

Confidiamo – conclude la nota – nella massima e larga condivisione della proposta fiduciosi della sua calendarizzazione nel prossimo Consiglio Comunale.”

(Il Faro on line)