Seguici su

Cerca nel sito

Formia ConTe: “Il Comune non sterilizza più i gatti come previsto dalla legge”

Formia ConTe: "Manca un idoneo locale dove effettuare le sterilizzazioni dei gatti in quanto nessun accordo è stato preso in tal senso."

Formia – “Dal 1 luglio 2018 la competenza della sterilizzazione di tutti i maschi e femmine (dei cani nei canili e dei gatti delle colonie feline e di quelli randagi ricoverati a seguito incidenti prima di essere liberati)  in età riproduttiva e dei cani eventualmente affidati/adottati  prima della sterilizzazione continua ad essere in capo alle ASL, ma queste non possono più  operare senza un locale adibito.

Il Comune di Formia non sterilizza più i gatti come la Legge prevede dal Luglio 2018. Nei canili Sanitari  – fa sapere, in una nota, Rosaria Izzo, responsabile dipartimento animali di “Formia ConTe” – le prestazioni  previste dalla Direttiva n. 43  del 29/01/2010 devono essere erogate dall’AUSL  e i comuni partecipano ai costi sostenuti da queste con costi notevoli a carico della collettività, ma per amore dei nostri 4 zampe e rispettando la Legge Italiana in materia, il tutto va anche bene. Quello che da fastidio è il non porre rimedio a quanto invece si può risparmiare. Siccome manca idoneo locale dove effettuare le sterilizzazioni dei gatti in quanto nessun accordo è stato preso in tal senso, la popolazione felina purtroppo continua a crescere in modo esponenziale, facendo aumentare i costi dei pronto soccorso degli animali incidentati, tutti a carico della comunità senza contare dell’inutile dolore dei gatti.

Ricordiamo che il Comune di Formia non possiede un canile, ma ha per i propri cani un contratto in essere con la La Val srl e solo per loro usufruisce del canile sanitario. Per avere un sanitario è necessario investire in costi elevati e avere determinati requisiti. Quindi meglio noleggiarne uno. Nel caso di Formia per quanto riguarda i soccorsi degli animali randagi il comune si è attivato con studi privati attraverso delle convenzioni per di cani e gatti.

Le sterilizzazioni dei cani vengono effettuate nel sanitario del canile che riceve i cani randagi, ma, per quanto riguarda i gatti, Formia non ottempera a  quanto previsto dalla Legge, ossia mettere a disposizione delle colonie feline un sanitario dove i medici Asl possano svolgere il loro compito (nessuno può sostituirli in tale punto) cioè le sterilizzazioni dei gatti come previsto dalla Legge attuale.

Appare chiaro – prosegue la nota – che bisogna prendere una posizione, non è più possibile procedere con indifferenza! La sterilizzazione in generale rende l’animale incapace di riprodursi, aiuta a non riempire i canili di animali indesiderati e abbandonati e  l’animale a stare meglio. Il randagismo rappresenta una fonte di pericolo per la sicurezza stradale, in quanto si possono creare incidenti che coinvolgono  autovetture, pedoni e degli animali stessi.

Per i cani si potrebbe mettere in atto una campagna di sterilizzazione, che incentivi tali procedure, e, per i gatti, grazie ad una struttura idonea in uso della Asl, si agevolerebbero molto le volontarie con le loro colonie feline.

Invitiamo – conclude la nota – pertanto l’amministrazione e il Sindaco a trovare un locale, così come già fatto dai comuni limitrofi, per evitare i numerosi costi connessi al non utilizzo di un canile sanitario. Per questo, evidenziamo la necessità  di fornire tempestivamente degli spazi idonei per far esercitare l’attività da parte dell’ASL!”

(Il Faro on line)