Seguici su

Cerca nel sito

Il Comune di Terracina e l’incontro con il Forum locale di Agenda 21

Zappone: “Agenda 21 locale partner istituzionale prezioso per Terracina. Davanti a noi ancora grande lavoro e volontà di proseguire su questa strada.”

Terracina – Nelle scorse settimane, l’Assessore all’Ambiente di Terracina Emanuela Zappone ha incontrato l’Assemblea Plenaria del Forum di Agenda 21 Locale, riunitasi per la circostanza.

È stata l’occasione per ricordare il positivo rapporto di collaborazione instaurato, negli ultimi quattro anni, tra questa Amministrazione e Forum, una collaborazione fondata sul reciproco rispetto, sul confronto programmatico continuo e sulla condivisione delle proposte e delle azioni connesse al processo dell’Agenda 21 Locale che ha segnato, senza dubbio, una linea di controtendenza rispetto al passato.

Il Presidente del Forum di A21L Venceslao Grossi, ha illustrato i molti risultati conseguiti, sia con riferimento alla importante definizione degli indirizzi di politica ambientale fondati sul Piano di Azione di Agenda 21 per lo sviluppo sostenibile della città e del territorio, sia con riferimento all’adozione del Sistema di Gestione Ambientale e alla conseguente programmazione degli obiettivi di miglioramento ambientale secondo le normative internazionali (ISO/4001 ed EMAS).

Risultati che hanno riguardato i principali ambiti della sostenibilità urbana e territoriale (ciclo delle acque, ciclo dei rifiuti, qualità dell’aria, mobilità e trasporti sostenibili, energia rinnovabile, verde urbano, cambiamenti climatici, emergenze ambientali, educazione ambientale, ecc.) e che hanno consentito di elevare in modo significativo gli standard di qualità ambientali della città e di valorizzare, nel contempo, la nostra importante economia turistica.

Il presidente Grossi, ricordando gli impegni che ancora attendono il Forum di Agenda 21 Locale e il Comune di Terracina, sia nel breve che nel medio-lungo periodo, con particolare riguardo agli obiettivi generali e particolari fissati con l’Agenda 2030 ONU, ha auspicato il rafforzamento degli strumenti istituzionali, il potenziamento della struttura tecnico-amministrativa e la dotazione finanziaria di competenza, al fine di consentire l’effettiva attuazione dei piani decennali sinora approvati e di quelli che dovranno ancora essere approvati (il Piano urbano della Mobilità Sostenibile il Piano Generale del Verde Urbano e Periurbano), per affrontare la sfida strategica ambientale del futuro per lo sviluppo sostenibile della città e del territorio.

L’Assessore all’Ambiente Emanuela Zappone ha espresso “profonda soddisfazione per il clima di positiva collaborazione instaurato con il Forum di Agenda 21 Locale, partner istituzionale prezioso, dotato di competenze e capacità che hanno sollecitato e accompagnato l’azione amministrativa in campo ambientale.

Terracina ha effettuato notevolissimi passi in avanti dal punto di vista della sostenibilità ambientale e della qualità della vita. Rimane ancora un grande lavoro davanti a noi perché l’asticella si alza di anno in anno e noi desideriamo continuare a progredire in questo e in tutti gli altri ambiti. Mi conforta l’idea che questa città, grazie all’impegno civico di molte associazioni, scuole e cittadini abbia finalmente abbandonato lo stato di torpore e insensibilità ambientale che l’ha attanagliata per lungo tempo.

Oggi la sostenibilità e l’ecologia sono argomenti ai quali la maggior parte dei cittadini, a partire dai più giovani, presta grande attenzione anche e soprattutto nei comportamenti. Mi preme sottolineare la più grande difficoltà incontrata: abbiamo dovuto compiere  un notevole sforzo per far cambiare l’approccio culturale su questi temi e sradicare cattive abitudini sedimentate da anni di incuria e inciviltà diffusa. Anche questo lavoro di sensibilizzazione prosegue con tenacia e convinzione. Ma questo risultato non rappresenta un punto di arrivo, bensì di partenza. A nome dell’Amministrazione Comunale confermo la volontà a proseguire con Agenda 21 su questo percorso virtuoso, che – conclude la nota – può certamente condurre al raggiungimento di nuovi e importati obiettivi affinché la nostra comunità possa contare su una qualità della vita sempre migliore e sulla salubrità del territorio che tutti viviamo”.

(Il Faro on line)