Seguici su

Cerca nel sito

Vertenza Opel a Fiumicino, gli operai: “Pronti allo scontro diretto con i vertici di Psa”

Le Rsa: "La nostra vicenda è il frutto di errate scelte manageriali, difficoltà gestionali e visioni poco lungimiranti a scapito dei lavoratori dipendenti"

Fiumicino – “I lavoratori della Opel Italia parteciperanno alla seconda riunione del Tavolo Permanente del Lavoro. L’incontro avverrà presso la Sala Consigliare del Comune di Fiumicino il giorno 3 dicembre alle ore 10.00. In quella sede verranno analizzate le crisi delle aziende presenti nel territorio”.

Lo annunciano, in una nota, le Rsa Opel Fiumicino, che aggiungono: “Ricordiamo che i lavoratori della Opel hanno in atto la procedura di licenziamento collettivo per motivi strutturali, la trattativa come prevede la legge terminerà la Vigilia di Natale. La nostra crisi è stata giudicata come una vertenza sintomatica delle crisi aziendali che affliggono il nostro paese”.

“La nostra vicenda è il frutto di errate scelte manageriali, difficoltà gestionali e visioni poco lungimiranti a scapito dei lavoratori dipendenti. Il tempo scorre inevitabilmente e noi lavoratori della Opel siamo pronti alle scontro diretto con i vertici di Psa (proprietaria del marchio Opel) per farci dare giuste e valide alternative per la perdita del nostro posto di lavoro”, concludono le Rsa.

I lavori della seduta

“È convocata per domani alle ore 10 in aula consiliare la seconda seduta del Tavolo permanente sulle crisi aziendali del territorio”, sottolinea l’assessore al Lavoro Anna Maria Anselmi.

“Oltre a me – prosegue – saranno presenti i consiglieri comunali, il presidente della Commissione Lavoro Fortini, l’assessora alle Attività produttive Calciolari, rappresentanti della Regione, sindacati, datori di lavoro e lavoratori e lavoratrici coinvolte.

Dopo aver affrontato in via generale la problematica, in questa seconda seduta entreremo più nel dettaglio delle singole crisi aziendali, in particolare quelle di Opel e Sodexo, il cui licenziamento dei dipendenti è più imminente. L’impegno di questa Amministrazione a fianco dei lavoratori e delle lavoratrici a rischio licenziamento prosegue incessante“.

(Il Faro online)