Seguici su

Cerca nel sito

Facchini in extremis, Ostiamare salva al 93′

Pareggio ostico in casa con un buon Lanusei. E’ Facchini ad agguantare l’1 a 1 finale

Ostia – Alla luce di quando è arrivato (al 93′) e della prova offerta (sicuramente non la migliore, che può sicuramente capitare), oltre che delle qualità di un Lanusei che ha mostrato di non valere la posizione in classifica, il pari casalingo contro la compagine di Gardini va sicuramente preso con positività. Senza dubbio è stata una gara complicata, ma i ragazzi di Scudieri non hanno mai mollato e, in extremis, a pochi passi dal fischio finale, hanno trovato con Facchini, al primo centro in Serie D e con la maglia lidense, un prezioso punto, il 28esima stagionale, sempre al secondo posto, ma in coabitazione ora con il Latte Dolce.

Senza D’Astolfo ed Esposito, due assenze pesanti, non solo in fase prettamente difensiva, ma anche in quella importante di costruzione, l’Ostiamare ha comunque disputato una prima parte di gara positiva, eccezion fatta per la disattenzione che ha portato al gol sardo. Tre, infatti, le chance avute dai biancoviola prima del gol del Lanusei, tutte dalla destra, con Tortolano e Lazzeri, e De Sousa anticipato di un soffio in entrambe le circostanze (in una, doppio rimpallo, con la palla che finisce incredibilmente fuori). Poi, altra chance con Vasco protagonista, il pallonetto sull’uscita di Chingari finisce però alto.

Al 36′ la doccia gelata. Azione manovrata del Lanusei, e conclusione vincente, in area, del capitano ospite, Pietro Ladu, già in gol contro l’Ostiamare nel precedente (allora vittorioso per i biancoviola) della stagione 2017-2018. Al riposo, quindi, 1 a 0 Lanusei.

Si riparte, dopo la pausa, e Scudieri fa un triplo cambio. Fuori Cabella, Vasco e Petrini, dentro Pedone, Ramacci e Mastropietro. I biancoviola partono a testa bassa a caccia del pari, ma nei secondi 45 minuti si giocherà davvero poco. Sarà una frazione di gara davvero spezzettata, con l’arbitro pescarese Ursini a dispensare gialli (saranno 9 in finale tra calciatori del Lanusei e dell’Ostiamare). Chingari mette i brividi ai sardi con una presa aerea con ricaduta sul campo a pochi passi dalla linea di porta, poi, sugli sviluppi di corner, Cerroni impatta di testa, ma manda alto di pochissimo.

Sembra profilarsi una sconfitta, al termine di una gara davvero scorbutica e complicata per i Gabbiani, ma al minuto 93′ ecco il pari. Un tocco sporco, ma vincente, con il tacco (nella foto lo scatto di Claudio Spadolini immortala l'”attimo”) del giovane Facchini regala a lui la prima gioia in Serie D (e a Ostia) e all’Ostiamare il definitivo e agognato 1-1. Pari e patta, in extremis. Ora testa al Tor Sapienza.

Campionato Nazionale Serie D, Girone G

14^ Giornata Di Andata

Ostiamare – Lanusei 1-1

OSTIAMARE: Giannini, Cerroni, Pompei, Vasco (1’st Ramacci), De Martino (17’s t Facchini), Donnarumma, Petrini (1’st Mastropietro), Cabella (1’st Pedone), De Sousa, Tortolano, Lazzeri (26’st Scaccia). A disp.: Marchini, Riso, Ferrari, Renzetti. All.: Scudieri.

LANUSEI: Chingari, Corsaro, Bruno (6’pt Carta), Mastromarino (20’st Pagano), Lazazzera, Spinelli, Manca, Attili, Floris (36’st Caruso), Ladu, Sanna (28’st Ciccone). A disp.: Marci, Pinto, Usai. All.: Gardini.

ARBITRO: Ursini di Pescara.

MARCATORI: 36’pt Ladu (L), 48’st Facchini (OM).

(Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio)

(Il Faro on line)(foto@ClaudioSpadolini)