Seguici su

Cerca nel sito

Europei di nuoto, Benedetta Pilato oro nei 50 rana: “Prima medaglia tra i grandi. Speriamo sia l’inizio”

Scesa di due centesimi sotto al suo record. L’atleta del Circolo Cannottieri Aniene sale sul primo gradino. Prima volta tra i grandi. Martina Carraro argento

Glasgow – Ad appena 14 anni Benedetta Pilato sale sul primo gradino. Regina d’Europa per la vasca dei 25 metri nei suoi 50 rana. In finale agli Europei di nuoto in svolgimento, la giovane nuotatrice azzurra si è presa la sua medaglia d’oro con molto carattere e tanta soddisfazione.

Dopo la conquista dell’argento personale ai Mondiali di Gwangju in cui la Pilato registrò anche il terzo miglior tempo sulla distanza dei 50 metri (30”17), prosegue l’ascesa dell’azzurra in modo perentorio. Ha staccato anche il record italiano in batteria in Corea del Sud con 29″98 sui 50 metri. Un mese fa all’invernale Trofeo Nico Sapio Benedetta si è presa un ulteriore record e ancora nei 50 rana. 29”41 in cronometro. E’ scesa ulteriormente a Glasgow l’atleta del Circolo Cannottiere Aniene, dimostrando una crescita esponenziale in velocità con il tempo di 29″32.

E’ lei la migliore d’Europa da un’ora. Felice e commossa sul podio, medaglia al collo e prima vittoria tra gli assoluti. Una giovane Big tra i grandi del nuoto internazionale, al coperto. Nelle categorie giovanili l’atleta azzurra si era laureata campionessa europea nei 50 rana. Solo pochi mesi fa. E solo pochi minuti eccola di nuovo sul primo gradino. Benedetta Regina assoluta nei 50 rana a Glasgow: “La prima medaglia – ha detto sorridente ai microfoni di Raisport – speriamo ne vengano delle altre. Stupendo sul podio. L’Inno di Mameli ha sempre il suo fascino”. “Pensavo di dover dimostrare qualcosa a tutti – ha proseguito la campionessa continentale – invece lo dovevo fare solo per me stessa. Ho avuto grinta e ho vinto”.

(Il Faro on line)