Seguici su

Cerca nel sito

Sandra Milo a Ostia per svelare “Il corpo e l’anima”

La monumentale attrice, orgoglio della cinematografia nazionale, torna nella città dove ha girato capolavori con Federico Fellini per presentare la sua prima opera poetica

Ostia – Sandra Milo, monumento della cinematografia nazionale, torna a Ostia dove ha girato capolavori di Federico Fellini come “” e “Giulietta degli spiriti” oltre a diverse altre pellicole.

L’occasione è data dalla presentazione del suo volume di poesie “Il corpo e l’anima“. Il calendario degli eventi del prossimo fine settimana di Ostia, infatti, si arricchisce venerdì 6 dicembre (ore 17), dello straordinario incontro, organizzato dall’Ass. Culturale Gioire presso lo spazio multimediale del Centro Medico Lightouch, in via Corrado del Greco, 54, dove ha sede l’Associazione. A intervistare l’attrice sarà Elisa Palchetti.

L’evento, non è solo la piacevole occasione di avere nuovamente ad Ostia questa splendida icona del cinema italiano, che proprio sul Set naturale di Ostia, mosse i primi passi nel cinema, ma è data dalla possibilità di affrontare, attraverso la lettura sensibile e personale, degli argomenti che hanno ispirato l’autrice per la stesura di questa raccolta “Il Corpo e l’anima” (realizzata, prodotta e pubblicata a settembre di quest’anno da Morellini Editore).

Un tema, quello del legame fortissimo e imprescindibile tra corpo e mente, che è anche il fil rouge di ogni evento, promosso dall’Associazione Gioire, nei suoi tre anni di attività, svolta grazie all’impegno dei soci fondatori, il Presidente, l’Avv. Ireneo Orlando, la Dott.ssa Gioia Marina Pasquinelli, (Dir. del Centro Medico Lightouch), del Prof. Gianandrea Pasquinelli, dal Dott. Giovanni Monteleone e dall’Architetto Giuliano Fausti. Interverranno sull’aspetto medico del rapporto tra corpo e mente, la Dott.ssa Ilaria Ilari (Oncologa e medico estetico Lightouch) e il Dott. Paolo Di Giannantonio (Chirurgo estetico Lightouch).

Sono tanti i fans di Sandra Milo, che sul mare di Roma, attendono di ascoltarla, svelata nella nuova veste di poetessa, in questo evento letterario di venerdì pomeriggio alle ore 17, organizzato per i soci dell’Ass. Culturale Gioire ma anche aperto al pubblico esterno, che potrà prenotare alla segreteria organizzativa, l’ingresso, per tutti gratuito.

Sandra Milo con Alberto Sordi ne “Lo scapolo”

Questo territorio, ha accolto Sandra Milo, fin dagli esordi della sua carriera, nel 1955, come protagonista del film: “Lo Scapolo”, con Alberto Sordi sotto la direzione di Antonio Pietrangeli, che di nuovo la volle per interpretare la Lolita di “Adua e le compagne” (1960), un autentico capolavoro, per l’altissima qualità degli interpreti e delle maestranze dell’epoca. In una stagione florida per il cinema italiano, che è stata quella dei film d’autore del calibro di Roberto Rossellini, Sandra Milo con la sua bellezza e la sua intensa spontaneità, trovò il suo giusto spazio nell’Olimpo dei grandi attori del cinema italiano, venendo scelta per pellicole quali “Il generale Della Rovere”, e negli anni ’60 accanto a Federico Fellini, per capolavori come 8½ (del 1963) e Giulietta degli spiriti (1965), entrambi girati sul litorale laziale tra Ostia e Fregene, che le valsero il Nastro d’Argento come miglior attrice non protagonista.

Sandra Milo in 8 ½

Splendida, inevitabilmente dipinta in una veste di femme fatale, ma anche estremamente auto ironica, Sandra Milo non ha mai negato a se stessa le esperienze e i cambiamenti, inevitabili in una lunga carriera artistica. Il cinema, vede Sandra Milo interprete in innumerevoli pellicole di successo, ma anche alla conduzione di tanti programmi televisivi, indelebili nella memoria del pubblico.
Programmi come “Piccoli Fans”, antesignano dei talent show di oggi, dedicati agli enfants prodiges, fu reso da lei fin troppo autentico, nella capacità di vivere senza finzione l’intoccabile mondo dei bambini, un modo di essere il suo, non sempre compreso negli anni ’80, nel pieno boom della ripresa economica, e della produzione di cliquès emotivi.

Prima alla Rai, poi in Finivest, poi di nuovo nel Cinema d’autore, con film quali “Il cuore altrove” di Pupi Avati (2003), a teatro con Arnolfo Petri, Gino Landi e Claudio Insegno, ed ancora in televisione, protagonista nei reality show: “Ritorno al presente”, nel quale arrivò sul podio, e “L’isola dei famosi 7”, fino alla recentissima rubrica nel programma “Io e te” su Rai1, a fianco di Pierluigi Diaco e Valeria Graci, Sandra Milo “La Nike del Teatro” dal premio insignitole nel 2005 per “La mia vita uno spettacolo”, non lascia scoperto alcun angolo del suo sentire l’esperienza artistica, fino alla stesura, libera da ogni schema tecnico creativo, di questa raccolta poetica, “Il Corpo e l’anima”, dove ogni sentimento umano, oppresso del nostro tempo, ha un posto speciale.

L’amore, la morte, i ricordi del passato, le donne e la violenza, l’emigrazione, tutto questo è affrontato con lo stato d’animo di chi ha vissuto ogni cosa come un’esperienza diretta, anche quando non lo è stata. La poetica di Sandra Milo, che scorre fluida e si fa attraversare dalle emozioni, non si discosta troppo dalla sua viva autenticità a cui siamo abituati, e forse oggi più di ieri, la società ed il mondo della cultura, sono pronti ad accoglierla.

Per informazioni e prenotazioni:
Centro Medico Lightouch, via Corrado del Greco, 54
Tel. 06 9521 9110 – 347 5555 932