Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, Montino: “Al tassista violento sarà comminato il Daspo”

Il Sindaco: “Il tassista che si è reso protagonista di questa vicenda è persona da noi indesiderata“

Fiumicino – “L’aggressione subita da un cittadino all’aeroporto di Fiumicino da parte di un tassista (leggi qui) è un fatto gravissimo, un episodio di violenza che il Comune di Fiumicino non può e non vuole accettare, perché mina la sicurezza dei cittadini e dei passeggeri e danneggia il buon nome della Città che ospita l’aeroporto più importante d’Italia”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

Fermo restando quello che deciderà di fare la sindaca di Roma Raggi – prosegue – visto che la licenza appartiene alla Capitale, posso però affermare che il tassista che si è reso protagonista di questa vicenda è persona da noi indesiderata, che non può svolgere la sua funzione pubblica nel nostro territorio.

Per questo stiamo predisponendo, e lo renderemo pubblico domani, un provvedimento che gli impedirà di entrare per un certo periodo di tempo nel Comune di Fiumicino e per di più lavorare con il suo taxi all’interno dell’aeroporto. Gli sarà infatti comminato il Daspo – conclude il sindaco – una misura di prevenzione dovuta alla pericolosità del soggetto, sulla base della normativa vigente”.

Sulla vicenda anche il senatore della Lega De Vecchis che dichiara: “Un ringraziamento alle Forze dell’Ordine per il tempestivo intervento coadiuvati anche dal circuito di telecamere messe a disposizione di Aeroporti di Roma. Ora è urgente prendere provvedimenti seri per questo violento che mette in cattiva luce un’intera categoria di lavoratori e lo scalo di Fiumicino”.

(Il Faro online)