Seguici su

Cerca nel sito

La Lazio ribalta la Juventus e vince in rimonta: all’Olimpico finisce 3-1

Grazie a questo successo la Lazio sale a 33 punti, mentre la Juventus resta ferma a 36 a -2 dall'Inter

Roma - La Lazio ribalta la Juventus e vince in rimonta 3-1 all'Olimpico. Prima sconfitta stagionale per i bianconeri di Sarri nell'anticipo serale del sabato della 15esima giornata di Serie A.

Al gol di Cristiano Ronaldo al 25' del primo tempo ha risposto prima Luiz Felipe al 46' della prima frazione, poi Milinkovic-Savic al 74' dopo che la Juve era rimasta in dieci uomini per l'espulsione di Cuadrado e al 95' in contropiede la rete di Caicedo.

La Lazio ha anche fallito un calcio di rigore con Immobile. Grazie a questo successo i biancocelesti salgono a 33 punti, mentre la Juventus resta ferma a 36 a -2 dall'Inter. Per Inzaghi è la settima vittoria consecutiva: battendo la Juve la avvicina (a -3 punti) in classifica.

Così in campo

Inzaghi schiera un 3-5-2 con la coppia in avanti composta da Correa e Immobile, mentre Lazzari e Lulic esterni con Milinkovic, Leiva e Luis Alberto a centrocampo. In difesa Luiz Felipe, Acerbi e Radu.

Sarri risponde col 4-3-1-2 con Bernardeschi dietro le punte, Ronaldo e Dybala. In mezzo al campo Bentancur, Pjanic e Matuidi con Cuadrado e Alex Sandro esterni e con Bonucci e de Ligt a difesa di Szczesny.

Il match

La prima occasione dalla gara capita alla Lazio, al 5' Milinkovic in area serve Immobile che conclude ma de Ligt salva in angolo. La risposta dei bianconeri non tarda ad arrivare, al 10' perfetto sinistro di Dybala dal limite che viene respinto in tuffo da Strakosha, l'argentino si ripete un minuto dopo ma Strakosha respinge.

Al 15' ancora Juventus vicina al gol: lancio per Ronaldo, grande stop in area del portoghese che poi si defila e crossa per Bernardeschi sul secondo palo che di testa non riesce ad insaccare.

Il gol è però maturo e al 25' Cr7 torna in rete su azione: palla a destra per Bentancur che serve un perfetto assist rasoterra in mezzo per il tap-in di Ronaldo che segna l'1-0.

La Lazio non ci sta e risponde subito: cross dalla destra di Lazzari con tocco di testa di Bonucci e Immobile sul secondo palo calcia alto. La gara è aperta e dopo una bella giocata di Bentancur che ottiene solo un angolo, e accusa problemi al ginocchio, arriva un'altra occasione per i biancocelesti con il tentativo di Immobile che viene murato.

Al 43' Juventus a un passo dal raddoppio: Bernardeschi serve dal fondo Cr7, colpo di testa salvato sulla linea da Strakosha. Finale tutto biancoceleste: al 45' Leiva cade in area dopo una scivolata di Emre Can, per Fabbri è solo corner. Un minuto dopo arriva il gol del pari: cross dalla sinistra di Luis Alberto e colpo di testa perfetto di Luiz Felipe che batte Szczesny per l'1-1.

Ad inizio ripresa destro da fuori di Luis Alberto ma Szczesny è attento. Sono continui i botta e risposta tra Lazio e Juventus, anche se le occasioni non creano apprensioni vere ai portieri. Al 66' errore clamoroso della Lazio con Acerbi, palla regalata a Dybala che calcia ma Strakosha respinge.

Passa un minuto e dall'altra parte intervento di Szczesny che salva i suoi uscendo su Correa. Al 69' svolta della gara: Cuadrado ferma Lazzari lanciato in campo aperto in contropiede.

L'arbitro Fabbri ammonisce il colombiano ma poi va al Var per giudicare l'intervento e cambia la decisione espellendo Cuadrado.

Entra Danilo per Bernardeschi, ma la Lazio va subito in forcing e al 74' trova la rete del vantaggio: lancio profondo di Luis Alberto, controllo favoloso in area di Milinkovic e sinistro vincente del 2-1.

Al 77' Juve vicina al tracollo: Szczesny stende Correa in area, l'arbitro assegna il penalty ma il portiere bianconero è straordinario, para prima il rigore a Immobile e poi respinge il tap-in del bomber laziale. Sarri tenta il tutto per tutto e inserisce Higuain per Dybala.

All'82' la Lazio chiede un nuovo penalty per un intervento di Bonucci su Immobile al limite dell'area ma per Fabbri è tutto regolare. La Juve attacca ma apre il fianco al contropiede biancoceleste che va ancora in gol al 95': contropiede tre contro uno, Szczesny salva su Lazzari ma non può nulla sulla conclusione di Caicedo che con il sinistro insacca il pallone del definitivo 3-1 per la gioia dei tifosi laziali.

(Il Faro online)