Seguici su

Cerca nel sito

La Lega: “Senza mensa e pure senza termosifoni gli alunni della Amendola Guttuso di Ostia”

Attacco contro il X Municipio da parte della Lega per il raddoppiarsi dei problemi per studenti e genitori della scuola Amendola Guttuso

Ostia – Duro attacco della Lega del X Municipio nei confronti del governo cittadino pentastellato per il raddoppiarsi dei problemi per alunni e genitori della scuola Amendola Guttuso di Ostia Ponente.

Continuano le nefandezze a Cinque stelle. I bambini della scuola Amendola Guttuso, già privati della mensa e costretti a portarsi il pranzo al sacco da casa, vengono adesso dislocati in altra sede per problemi di malfunzionamento dei termosifoni. Notevoli i disagi per famiglie e bambini, che dovranno condividere la scuola con bambini di età superiore e in ambienti, si presume, sovraffollati. Il degrado porta degrado, ma non ci saremmo aspettati il rischio di divenire un paese da terzo mondo. Le scuole vanno aperte, il diritto allo studio e i nostri studenti tutelati. Porteremo il problema nelle sedi opportune affinche chi amministra affronti il problema in tempi rapidi. Siamo stanchi dell’indifferenza di chi amministra il nostro territorio e continua a far finta che tutto vada bene! Un atteggiamento che lede la dignità di una comunità intera. Difendiamo il nostro futuro“.

E’ il testo del comunicato diffuso dalla Lega del X Municipio che reca le firme di Monica Picca capogruppo municipale Lega, Luca Mantuano vice capogruppo e Caterina Raganella referente Tavolo Scuola.

LA NOTA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

E’ una circolare del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Via delle Azzorre” a informare i genitori che “a partire dal 9 dicembre 2019 le classi della Scuola d’Infanzia e della scuola Primaria del plesso ‘Amendola’ si trasferiscono presso la sede centrale di via delle Azzorre 314 (sede della presidenza). Le classi permarranno nella struttura fino al ripristino dei termosifoni“. Ciò significa che non è previsto un termine del trasloco. “Mi scuso – prosegue la circolare del preside – per l’ulteriore disagio che famiglie e alunni vivranno ma non so trovare altra via per far stare l’utenza al caldo. Penso che sarà bellissimo e ci divertiremo un mondo“.

LA RABBIA DELLE MAMME

La reazione dei genitori non si è fatta aspettare. Oltre al disagio, infatti, si somma il sospetto da parte delle mamme le quali temono che la scuola non riapra più.Non capiamo perchè insieme con i ragazzi la direzione abbia deciso di traslocare anche tutto il materiale didattico: non vorremmo che si trattasse di un trasferimento definitivo” dicono le mamme. Per questo motivo lunedì 9 dicembre hanno organizzato una manifestazione e non intendono far entrare i figli a lezione. La protesta si terrà nel cortile della scuola Amendola alle ore 8,00.