Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, macellaio infedele sorpreso a rubare carne: denunciato e sospeso dal lavoro nel supermercato

La proprietà del supermercato aveva sospetti per continui ammanchi di carne. La polizia ha bloccato il macellaio infedele mentre caricava 40 kg di carne nella sua auto

Ostia – Gli agenti della Polizia di Stato lo hanno pizzicato mentre caricava nella sua auto bistecche, fettine e filetto per 40 kg di peso pari a circa 500 euro di valore. Per questo il macellaio è stato denunciato per furto in flagranza e rischia di perdere il posto di lavoro.

E’ successo a Ostia dove, in seguito alla denuncia della proprietà di un supermercato di una nota catena della grande distribuzione, gli investigatori del Commissariato Lido, guidati dal primo dirigente Eugenio Ferraro, hanno incastrato in flagranza il dipendente infedele. L’ispettore del punto vendita da tempo notava ammanchi di carne nel reparto macelleria: le vendite non corrispondevano alla quantità di merce consegnata agli addetti alla lavorazione.

I sospetti sono diventati più forti quando attraverso le telecamere di sorveglianza l’ispettore del supermercato ha notato strani movimenti da parte di un suo dipendente.

In seguito alla denuncia, gli investigatori del Commissariato hanno avviato una serie di verifiche e di appostamenti. Nel corso di uno di questi servizi, gli agenti hanno intercettato il macellaio mentre caricava sulla sua auto una serie di scatole. Alla richiesta di mostrare il contenuto di quei cartoni, sono venuti alla luce tranci di carne prelevati dal negozio: in totale 40 kg di merce che avrebbe fruttato un incasso di 500 euro.

L’uomo, che ha 33 anni d’età, è stato denunciato a piede libero per furto in flagranza. La proprietà ha sospeso il macellaio che ora rischia il posto di lavoro.