Seguici su

Cerca nel sito

Tutela del suolo, arriva la convenzione tra Tarquinia e il Consorzio della Maremma Etrusca

Conclusi i lavori di manutenzione sulle opere di scolo a servizio della viabilità rurale eseguiti dal Consorzio a Tarquinia.

Tarquinia – “Le sinergie tra Consorzi di Bonifica e Comuni giovano al territorio, alla tutela dei beni comuni, alla sicurezza delle comunità, alla salvaguardia delle attività produttive. Sempre e comunque”.

È il commento di Sergio Pisarri, direttore del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca (oggi Litorale Nord), ai lavori di manutenzione sulle opere di scolo a servizio della viabilità rurale eseguiti dal Consorzio a Tarquinia. Un intervento reso possibile grazie alla convenzione stipulata tra Comune e Consorzio.

I lavori appena conclusi hanno di fatto integrato il programma manutentivo sulla rete scolante già di competenza consortile, migliorando notevolmente la fruibilità delle strade e dei collegamenti viari rurali a vantaggio della numerosa comunità agricola residente nelle campagne di Tarquinia e che conduce aziende strategiche per la produzione, i posti di lavoro e l’economia locale.

Ad esprimere soddisfazione per il risultato sono stati, in un recente incontro, il Commissario del Consorzio, Antonio Marrazzo e il Sindaco di Tarquinia, Alessandro Giulivi, che hanno anche confermato la volontà di replicare la collaborazione anche per il prossimo anno, ampliando se possibile il numero e l’importanza degli interventi oggetto dell’accordo.

“Plaudo all’iniziativa perché – dice Andrea Renna, direttore di Anbi Lazio – condividendo la linea di radicamento e di operatività sui territori impressa dal presidente e dal direttore generale di Anbi, Francesco Vincenzi e Massimo Gargano, siamo impegnati in queste settimane nella ratifica di analoghe convenzioni con altri Comuni laziali.

Molte amministrazioni comunali ci hanno contattato per chiedere ai Consorzi, che dispongono di personale qualificato, mezzi e competenze, di gestire la manutenzione dei canali e delle opere idrauliche di pertinenza comunale allo scopo di curare il territorio e incentivare le attività necessarie alla prevenzione del dissesto. Siamo aperti alla collaborazione con tutte le Amministrazioni comunali che vorranno coinvolgere stabilmente i Consorzi di Bonifica nella gestione del loro territorio”.