Seguici su

Cerca nel sito

Roma vs Wolfberger, le pagelle de Il Faro online: Dzeko unico faro nel buio, Under desaparecido

A Mister Fonseca non riesce la magia del "pistolotto" durante l'intervallo e la Roma è seconda.

Roma -  Delittuosa prestazione della Roma che, pur qualificandosi per i sedicesimi di finale della Uefa Europa League, chiude il girone al secondo posto preparandosi un complicatissimo sorteggio. 21.000 spettatori infreddoliti hanno assistito ad una partita scialba che i giallorossi, sin da subito, pensavano di vincere senza lottare come, invece, hanno fatto gli austriaci (leggi qui).

I voti

Antonio Mirante, 6 – Non poteva non essere confermato dopo la partitona di Milano. Complice una prolungata indisposizione di Pau Lopez, si sta ritagliando un suo spazio di grande qualità. Una sola, ma decisiva parata nel primo tempo, replicata in bello stile al 6o', peccato che per questa si infortuna alla spalla lasciando il posto al collega Pau Lopez. Affidabile.

Alessandro Florenzi, 5 – Svagato, confusionario. Sul pareggio del Wolfberger sbaglia la posizione. Generoso ma inconcludente.

Gianluca Mancini, 6 – Svolge il suo compitino, semplice senza squilli e poca lucidità nell'impostazione. Presente più col corpo che con la testa.

Federico Fazio, 6 – Prova a mettere in pratica la gestione del buon padre di famiglia pur con evidenti sbavature che hanno attanagliato un po' tutto il reparto difensivo. Troppo poco Comandante.

Leonardo Spinazzola, 6 – Sarà la voglia di far bene, sarà il freddo, ma corre che è una bellezza. Sue un paio di percussioni che avrebbero potuto portare frutti. Volenteroso.

Jordan Veretout, 6 – Diligente ma troppo poco propositivo. Una vita da mediano...svagato.

Amadou Diawara, 6 – Stesso lavoro oscuro del compagno di reparto sufficiente però a dare sicurezza al reparto nevralgico della squadra come collante tra difesa ed attacco, ma soltanto nel secondo tempo. Garanzia.

Cengiz Under, 5 - Ancora un'ora di fiducia, da titolare ma produce poco per le sue potenzialità. Diversi i tentativi di battuta a rete senza successo. Desaparecido.

Henrix Mkhitaryan, 6 – Onesta partita da titolare senza spunti di rilievo. Vorremmo il Miki dei Gunners, anche oggi ha delegato il cugino. Ci aspettiamo di più.

Diego Perotti, 6,5 – Inizia molto carico. Al 4' realizza il rigore procurato da Dzeko.Al 18' si invola sulla sinistra e passa una palla d'oro a Dzeko che non deve fare altro che ribadirla a rete per il 2 a1. Viene sostituito al 65’ da Zaniolo. Impalpabile.

Edin Dzeko, 6,5 – E' sempre il riferimento della squadra. Si procura il rigore. Fa il 2 a 1 e si produce in almeno altri tre tentativi a rete anche se stasera è meno brillante del solito. Faro nel buio.

Pau Lopez, sv - Sotituisce Mirante al 60'. Pronti via prende il gol del 2 a 2. Incolpevole

Lorenzo Pellegrini, 6,5 - La manovra della Roma non può fare a meno di lui. Lucido.

Nicolò Zaniolo 6,5 - Idem come Pellegrini. Molti spunti ma poca fortuna. Titolare inamovibile.

Paulo Fonseca, 5 – Una fin troppo generosa insufficiente per una gara delittuosa. Vincere il girone era il minimo sindacale. Incomprensibile arrivare secondi in un girone dove ai primi gli hai rifilato 7 gol. Non riesce a convincere i suoi ragazzi. L'enorme passo indietro di tutta la squadra non può non avere, come prime responsabilità, la guida tecnica. Si salva per l'onesta delle sue dichiarazioni post partita. Distratto.

(Il Faro online)