Seguici su

Cerca nel sito

Alberi abbattuti dal vento cadono sui cavi elettrici: idrovore ko nella notte a Latina e Terracina foto

Il lavoro coordinato tra Consorzio e Prefettura ha garantito il monitoraggio in tempo reale delle criticità e rapidità di intervento dove si sono presentate emergenze

Il black out elettrico che ieri pomeriggio ha di fatto messo fuori uso diversi impianti idrovori gestiti dal Consorzio Agro Pontino è stata la causa dei disagi registrati in alcune località del comprensorio consortile di Latina, in particolare nelle campagne di Terracina.

Tuttavia, disagi e danni da allagamento sono risultati contenuti, grazie al presidio ininterrotto degli impianti da parte delle squadre di operai del Consorzio di Bonifica di Latina che, comunque, hanno adottato una serie di misure tecniche per poter riattivare subito le idrovore non appena fosse tornata la corrente.

Il lavoro coordinato tra Consorzio e Prefettura ha garantito il monitoraggio in tempo reale delle criticità e rapidità di intervento dove si sono presentate emergenze, generate più che altro dalla caduta sui cavi elettrici di decine di alberi abbattuti dalla furia del vento.

L’assenza di energia ha causato il blocco degli impianti di Matera, Terracina, ma anche di Calambra, Caronte e Pantani, a Borgo Hermada dove tuttavia, grazie al raccordo operativo con la Prefettura, gli operai del Consorzio hanno vigilato anche nelle ore notturne. In mattinata il quadro generale è tornato alla normalità, con il ripristino della linea elettrica e grazie anche alla tregua concessa dal maltempo.

(Il Faro online) Foto scattate nella notte