Seguici su

Cerca nel sito

Coppa del Mondo di scherma, Foconi oro e Garozzo bronzo

Doppio podio azzurro a Tokyo a sette mesi dalle Olimpiadi giapponesi. I due fiorettisti conquistano il Makuhari. Speciale compleanno per il Ct Cipressa

Tokyo – L’inno di Mameli risuona a Tokyo. A sette mesi di distanza dai Giochi Olimpici, l’Italia piazza due atleti sul podio della tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile, valida anche come test event per la competizione a cinque cerchi.

Sulle pedane della Makuhari Messe che a fine luglio accoglieranno le gare olimpiche, a trionfare è Alessio Foconi che sale sul gradino più alto di un podio che si compone, al terzo posto, anche di Daniele Garozzo.

il podio del fioretto maschile individuale (foto@Bizzi)

Il Commissario tecnico azzurro, Andrea Cipressa, non poteva ricevere regalo migliore nel giorno del suo 56esimo compleanno dai due atleti che ne stanno caratterizzando in maniera positiva la sua esperienza alla guida del fioretto italiano.

Alessio Foconi, attuale leader del ranking internazionale ed iridato ai Mondiali Wuxi2018, conquista la sua quinta gara di Coppa del Mondo in carriera, grazie al successo in finale contro il francese Maxime Pauty con il netto punteggio di 15-5.

Foconi e Garozzo in pedana (foto@Bizzi)

La “vera” sfida era però stata quella di semifinale contro l’amico e compagno di Nazionale, Daniele Garozzo. L’assalto derby vede Foconi avanti sin dalle prime battute, pronto poi a rispondere al tentativo di rimonta dell’olimpionico di Rio2016, sino a chiudere con la stoccata del 15-10.

Per Alessio Foconi si è trattato del secondo derby di giornata dopo quello ai quarti di finale, contro Andrea Cassarà, vinto col punteggio di 15-8.

In precedenza, il fiorettista ternano dell’Aeronautica Militare, da testa di serie numero 2 del tabellone, aveva esordito con la vittoria per 15-11 sul sudcoreano Son Young Ki, a cui avevano fatto seguito i successi contro lo statunitense Marcello Olivares col punteggio di 15-9 e contro il bronzo olimpico di Rio2016, il russo Timur Safin per 15-5.

Daniele Garozzo era giunto in semifinale grazie al successo nell’assalto dei quarti contro lo statunintense Nick Itkin per 15-10. Il campione olimpico di Rio2016 aveva esordito superando 15-7 il francese Meddy Elice, quindi il britannico Richard Kruse per 15-11 e poi, agli ottavi, aveva vinto il derby contro l’altro azzurro Guillaume Bianchi con il punteggio di 15-13.

Di seguito le dichiarazioni di Alessio Foconi: “La stagione è ancora lunga. Passo dopo passo e arriverò ai miei prossimi obiettivi. La mia, una meravigliosa esperienza”.

Domani è in programma la gara a squadre che ha in palio punti importanti per la qualificazione ai Giochi Olimpici Tokyo 2020. L’Italia sarà in pedana con l’oramai collaudato quartetto composto da Andrea Cassarà, Daniele Garozzo, Alessio Foconi e Giorgio Avola.

(Il Faro on line)(foto@Bizzi)