Seguici su

Cerca nel sito

Tempesta di vento a Ponza: strappato il telone della tensostruttura

Fortunatamente, non si sono registrati feriti. Ora il Comune di Ponza dovrà avviare l'iter per restituire la tensostruttura alla comunità.

Ponza – Per tutta la giornata di ieri, un vento a 50 nodi ha sferzato l’isola di Ponza, finendo così, con la sua potenza, col privarla dell’unica struttura sportiva usufruibile durante l’inverno: la tensostruttura sita a Cala dell’acqua, utilizzata dai residenti per basket, pallavolo e per le attività per le attività didattiche per la scuola.

Non solo. Il telone, strappato dalla potenza del vento, si è portato con sé anche un muro di contenimento – di circa 10 metri – che ancora la struttura al terreno. 

Una situazione, quella della tensostruttura, già abbastanza fragile: una decina di giorni fa, infatti, una raffica di vento aveva danneggiato la copertura della stessa, tanto che i tecnici del Comune avevano dovuto provvedere al ripristino. Fortunatamente, però, proprio questo fatto aveva portato alla luce un’ulteriore problema: il responsabile isolano dei Lavori Pubblici – architetto Passariello-, in quell’occasione aveva, infatti, notato una lieve deformazione nel muro di contenimento.

Ed è quella scoperta che, ieri, a Ponza, ha permesso di non registrare feriti. L’architetto Passariello, infatti, aveva disposto che non si sarebbe utilizzata la tensostruttura in caso di condizioni atmosferiche proibitive – vento fino a 17 nodi-.

Adesso, il Comune di Ponza dovrà avviare l’iter per restituire alla comunità isolana l’importante punto di riferimento sportivo e giovanile.

(Il Faro on line)