Seguici su

Cerca nel sito

Roma, pubblicizzano sui social la vendita di hashish e marijuana: arrestati tre giovani pusher

Smantellata dai carabinieri una fiorente attività di spaccio messa in piedi da tre giovani che operavano con una precisa divisione di compiti e ruoli

Roma – Attraverso una delicata attività di indagine i poliziotti del commissariato Aurelio hanno smantellato una fiorente attività di spaccio messa in piedi da tre persone che operavano con una precisa divisione di compiti e ruoli, sintomatica di un abituale espletamento dell’attività illecita. Un 19enne romano era l’organizzatore e la figura di maggior spicco. Nella sua abitazione è stata rinvenuta la somma di 13.600 euro.

Un 27enne romano aveva la funzione di magazziniere: nella sua abitazione i poliziotti hanno trovato due zaini contenenti 533,2 grammi di hashish e 206 grammi di marijuana mentre all’interno di un container 2,542 chili di marijuana. E’ stata trovata anche una roulotte adibita a essiccatoio. Un 22enne polacco era l’addetto alla pubblicità inerente la vendita della droga, anche mediante annunci sulle varie piattaforme social.

L’operazione che ha portato all’arresto dei tre è scattata il giorno 16 dicembre quando i poliziotti hanno fermato, in via di Casal Lumbroso, il 19enne e il 22enne a bordo di una macchina mentre si dirigevano ad un appuntamento con dei clienti per uno scambio droga-soldi. Da lì sono partite le varie perquisizioni domiciliari che hanno portato all’ingente sequestro di droga. I tre dovranno rispondere dei reati di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

(Il Faro online)