Seguici su

Cerca nel sito

Regione Lazio, Cerveteri nominata Città della Cultura del Lazio 2020

Il 2020 sarà l’anno in cui insieme a Tolfa, Allumiere e Santa Marinella, Cerveteri rappresenterà la cultura

Cerveteri è la Città della Cultura del Lazio del 2020. Il progetto che vedeva la Città etrusca capofila dell’unione di Comuni con Tolfa, Allumiere e Santa Marinella è stato infatti giudicato vincente dalla Regione Lazio. “Dopo un 2019 memorabile, il 2020 sarà l’anno in cui insieme ad altri tre comuni del Litorale Cerveteri rappresenterà la cultura all’interno di tutto il territorio della Regione Lazio”, afferma in una nota il sindaco Alessio Pascucci.

“Abbiamo sempre creduto che per un Comune come il nostro investire sulla cultura fosse un valore imprescindibile per uno sviluppo economico, commerciale e sociale. Noi lo abbiamo fatto, con un’intensità ed una forza sempre maggiore nel corso degli anni. Andando controcorrente in anni in cui i tagli negli Enti Locali su queste tematiche sono stati all’ordine del giorno. Siamo orgogliosi del riconoscimento ricevuto: continueremo ad essere protagonisti ed una meta per tutti i visitatori non solo della nostra Regione ma di tutto il Centro Italia”.

“Nell’ultimo anno Cerveteri ha dimostrato di meritare un riconoscimento così importante. Nel 2019 abbiamo fatto un lavoro straordinario, investendo risorse molto importanti nel settore della cultura e dello spettacolo, proprio per dimostrare che eravamo pronti a ricevere un riconoscimento così prestigioso – aggiunge il sindaco Pascucci – è stato un anno di eventi straordinari: primo fra tutti, ovviamente, il Jova Beach Party, il tour estivo di Lorenzo Jovanotti che ha scelto proprio Marina di Cerveteri per la sua unica tappa nel Lazio. Più di 40mila persone in un’unica giornata lungo le nostre spiagge.

Alessio Pascucci

Alessio Pascucci

Poi i grandi spettacoli nel Centro Storico, con Loredana Berté, Simone Cristicchi, Cristina D’Avena, Edoardo Leo, Giobbe Covatta, Francesca Reggiani, e la rassegna realizzata all’interno della Necropoli Etrusca della Banditaccia insieme al Polo Museale del Lazio per festeggiare i 15anni dal riconoscimento UNESCO, con Giancarlo Giannini, Rocco Papaleo, Sergio Cammariere. Chiudiamo questo straordinario 2019 con il Capodanno in Piazza, prima volta nella storia, e il concerto il 1 Gennaio del 2020 di Cristina D’Avena, che torna nella nostra Cerveteri insieme ai Gem Boy”.

“Il nostro è un territorio straordinario, che coniuga nel raggio di pochi chilometri un patrimonio storico, archeologico e naturalistico unico, che ospita il sito Unesco della Necropoli Etrusca della Banditaccia, la zona protetta della Palude di Torre Flavia, il Castello di Santa Severa, ricco di arte, tradizione, prodotti enogastronomici famosi nel mondo – prosegue il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – abbiamo presentato un progetto capace di abbracciare tutte le peculiarità del territorio, tutta l’Etruria Meridionale, quell’Etruria Meridionale che ha dato proprio il nome alla nostra candidatura.

Con l’occasione, ci tengo a ringraziare i colleghi Sindaci, Pietro Tidei, Luigi Landi, Antonio Pasquini, la nostra assessora alle politiche culturali Federica Battafarano per lo straordinario e encomiabili lavoro svolto, gli Assessori alla Cultura dei tre comuni e tutto il personale dipendente.

È stato svolto un grande, grandissimo lavoro, che ha visto la nostra Città insieme a queste altre tre realtà che tanto hanno investito nella cultura negli ultimi anni unire le forze per raggiungere questo straordinario obiettivo, questo grande sogno ora realtà di essere Città della Cultura del Lazio per l’anno 2020”.

Le dichiarazioni di Tidei, sindaco di Santa Marinella

“Abbiamo aderito alla proposta di Cerveteri per un progetto di gruppo, un’unione di forze e territori legati dal comune denominatore dell’Etruria poiché, solo insieme è possibile vincere e portare a casa un risultato grandioso.  Con la sua storia, arte, cultura, artigianato, il mare ed una cultura enogastronomica invidiabile Santa Marinella, la città del Cinema, si è inserita perfettamente in questo progetto condiviso e vincente.

Vince la squadra ! Conclude Tidei – un risultato che non equivale soltanto al premio in denaro da destinare all’attività di promozione, ma soprattutto la dimostrazione che questo territorio può costituire di fatto per i turisti e le migliaia di croceristi che transitano nel porto di Civitavecchia, una valida alternativa a Roma”.