Seguici su

Cerca nel sito

Possanzini: “Festività al freddo nelle case popolari ad Ostia Ponente”

Il segretario di Sinistra Italiana X Muncipio: "La Giunta Di Pillo cosa ha intenzione di fare? Cosa aspetta a presentare un esposto in Procura?"

Ostia – “Ogni anno, puntualmente come un orologio svizzero, durante i mesi invernali si susseguono i guasti negli impianti di riscaldamento nelle case popolari ad Ostia Ponente. Si prefigurano delle festività ‘congelate’ per moltissimi residenti fra cui anziani e bambini, soggetti fragili che più di ogni altro scontano le inerzie dell’Amministrazione”.

E’ quanto dichiara Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio, che aggiunge: “L’Amministrazione Municipale, di giustificazione in giustificazione, pensa di passare la nottata evitando di assumersi direttamente una responsabilità. Dall’urgenza siamo arrivati alla farsa, ma questo non è un cinepanettone perché stiamo parlando della vita reale delle persone.

Le Amministrazioni comunale e municipale hanno il dovere di farsi carico relativamente ai guasti negli impianti di riscaldamento delle case popolari anche perché ricordiamo alla sindaca Raggi e alla Presidente di Pillo, giustamente attente al rispetto delle regole, che la Corte di Cassazione ha stabilito che il Sindaco è responsabile anche penalmente dell’incolumità pubblica in quanto è responsabile della salute pubblica del territorio di competenza e mai come in questo caso ci troviamo davanti ad una situazione dove la salute dei cittadini, soprattutto i più fragili, è fortemente messa a rischio.

Non c’è più tempo da perdere in scivolose quanto ridicole giustificazioni. L’Assessore Bollini e la Presidente Di Pillo, per velocizzare gli iter, devono fare chiarezza sulla vicenda, attivare gli interventi necessari al fine di ripristinare il funzionamento dei riscaldamenti nelle case popolari di Ostia Ponente, convochino immediatamente in Municipio tutti i soggetti interessati, altro che pannicelli caldi.

La Giunta Di Pillo proceda celermente e nel caso di reticenze dei soggetti responsabili, Comune di Roma compreso, proprio per salvaguardare la salute dei cittadini e fare in modo che ognuno si assuma la responsabilità che gli compete, farebbe bene a procedere con un esposto presso la Procura della Repubblica di Roma. Basta con ‘fantozziane’ giustificazioni che non fanno nemmeno più sorridere.

L’Amministrazione Municipale, per altro dello stesso orientamento politico della Giunta Comunale di riferimento, la smetta di scaricare il barile ogni volta. E’ il momento di assumersi una responsabilità che sia una, altrimenti è meglio rassegnare le dimissioni vista l’inefficacia politica di una Amministrazione locale troppo attenta agli equilibri interni alla maggioranza grillina e molto poco attenta alle esigenze reali dei cittadini più fragili“.

(Il Faro online)