Seguici su

Cerca nel sito

Focene: contro l’erosione parte la petizione popolare

L'iniziativa del comitato Fare Focene che ha preparato un esposto e lo ha messo a disposizione nelle attività commerciali della località.

Fiumicino – L’ultima mareggiata ha portato definitivamente via quello che era rimasto della duna di Focene: il problema erosione, che negli ultimi tempi si è trasformato in una vera emergenza, si è drasticamente aggravato, portando le istituzioni a chiedere lo stato di calamità naturale per il litorale (leggi qui).

Ma le difficoltà per i residenti non si fermano ai danni per la costa, le strutture balneari e la vocazione turistica del territorio: le forti piogge continuano a provocare allagamenti (leggi qui) mettendo il territorio in ginocchio ed esasperando i cittadini.

E mentre dalla Regione arrivano i fondi per il potenziamento delle idrovore (leggi qui), i cittadini si mobilitano con un esposto denuncia da presentare alle istituzioni. L’iniziativa parte dal comitato Fare Focene che ha predisposto un modulo da firmare e lo ha diffuso presso tutti gli esercizi commerciali della località balneare, diffondendo la notizia attraverso la piazza virtuale dei social media.

“Visto il forte fenomeno erosivo che attanaglia la nostra località – si legge in un post della loro pagina Facebook – con seri e gravi danni a discapito di cittadini e attività commerciali e visto il reale e ancora non risolto malfunzionamento del sistema di smaltimento delle acque che costringe i residenti a subire forti allagamenti a danno delle proprie abitazioni, vi chiediamo di leggere e firmare l’esposto/denuncia che è stato messo a disposizione all’interno delle attività commerciali della nostra località.

Lo stesso denuncia l’inadempienza palese degli organi preposti locali e regionali, diffidando gli uni e gli altri per la negligenza dimostrata sui sopracitati temi. L’esposto redatto dai cittadini verrà inoltrato agli organi competenti in seguito al raggiungimento del maggior numero di adesioni”.