Seguici su

Cerca nel sito

Le Fiamme Oro Rugby tornano a vincere e chiudono il 2019 al quarto posto

Salgono a 26 punti i cremisi interrompendo la striscia positiva in Coppa Italia e Campionato. Il 5 dicembre si torna in campo

Roma – Le Fiamme Oro Rugby interrompono la striscia negativa che le ha viste sconfitte per tre volte consecutive tra Coppa Italia e campionato, tornando alla vittoria nel Peroni TOP12 battendo il Lyons Piacenza 36 a 35, ma sudando le proverbiali sette camicie.

È stato un match poco adatto ai deboli di cuore, quello giocato oggi sul sintetico della caserma “Stefano Gelsomini” di Ponte Galeria, con il XV della Polizia di Stato che solo allo scadere riesce ad avere la meglio sui piacentini, combattivi fino alla fine tanto da non riuscire per pochissimo nel colpo grosso di portarsi a casa cinque punti, evitato solo grazie alla squadra cremisi che, fino all’ultimo, ha creduto nella vittoria.

Sono proprio gli ospiti a sbloccare il risultato con la meta di Capone dopo 18 minuti, alla quale le Fiamme rispondono con Nocera al 27’ e altre due mete (33’ Vaccari e 39’ Ugo D’Onofrio) che chiudono il primo tempo con i padroni di casa in vantaggio 19 a 7.

Sembra essere tutto facile per le Fiamme che già pregustano i cinque punti, ma proprio dopo poco più di dieci minuti dall’inizio della ripresa arriva la seconda meta ospite, subito bilanciata tre minuti dopo da altri cinque punti pesanti di Nicolò Zago, che permettono ai cremisi di conquistare il bonus offensivo. Ma la squadra allenata dall’ex azzurro Gonzalo Garcia non ci sta a cedere le armi anzitempo e inizia a macinare gioco, mettendo in seria difficoltà la difesa dei padroni di casa. Così i Lyons al 59’ e al 69’ mettono a segno due mete pesantissime che, per la prima volta negli 80 minuti, gli consentono di andare a +4. Gli ultimi dieci minuti sono davvero un continuo ed avvincente botta e risposta tra le due squadre: al 71’ Ugo D’Onofrio deposita il pallone oltre la linea e, con la trasformazione di Azzolini, riporta le Fiamme a +1, ma tre minuti dopo arriva un’altra zampata dei Lyons che vanno di nuovo in meta con Paz e a +4 sul tabellone.

Il cronometro scorre e le Fiamme attaccano rabbiosamente senza però trovare sbocco, finché a due minuti dal termine arriva la meta della vittoria, ancora con Ugo D’Onofrio, autore di una splendida tripletta e per questo nominato “Peroni Player of the match”.

«Sono contento delle reazioni di questi ragazzi, mai domi fino all’ultimo respiro, e che sono figlie del grande lavoro di ricerca dell’identità di squadra che abbiamo messo in atto fin dalla preparazione di questo campionato – ha dichiarato coach Gianluca Guidi – Però, dobbiamo analizzare bene questa partita, perché abbiamo davvero concesso un po’ troppo in difesa e, se vogliamo competere, dobbiamo alzare di molto il nostro livello difensivo. Sono cose che possono succedere e da qui dobbiamo ripartire, rimboccarci le maniche e costruire allenamenti che ci permettano di tornare ad essere quella squadra arcigna e aggressiva in difesa che siamo sempre stati. Facciamo un bagno di umiltà, io per primo, e cominciamo a ricostruire la nostra difesa».

Con questa vittoria e i cinque punti conquistati, le Fiamme riagguantano il quarto posto e salgono a quota 26, alle spalle di Rovigo, Reggio Emilia e Calvisano, scavalcando il Petrarca quinto a 24 punti.

Sarà nel 2020 il prossimo impegno in campionato per le Fiamme che, domenica 5 gennaio, faranno visita in trasferta al Rugby Mogliano, per l’8^ giornata del Peroni “TOP12”.

Il tabellino

Roma Caserma “Stefano Gelsomini” – Domenica 29 dicembre 2019

Peroni Top 12 – VII giornata

Fiamme Oro Rugby v Sitav Lyons Piacenza 36-35 (19-7)

Marcatori: p.t. 18’ m. Capone tr Guillomot (0-7), 27’ m. Nocera tr Azzolini (7-7), 33’ m. Vaccari (12-7), m. 39’ D’Onofrio U. tr Azzolini (19-7); s.t.: 52’ m. Capone tr Guillomot (19-14), 55’ m. Zago (24-14), 59’ m. Acosta tr Guillomot (24-21), 69’ m. Bruno tr Guillomot (24-28), 71’ m. D’Onofrio U. tr Azzolini (31-28), 74’ m. Paz tr Guillomot (31-35), 78’ m. D’Onofrio U. (36-35)

Fiamme Oro Rugby: Biondelli; Forcucci (48’ Malo), Vaccari, Gabbianelli (68’ Di Marco), D’Onofrio G.; Azzolini, Parisotto (53’ Marinaro); Cornelli (41’ Chianucci), Cristiano (cap.), De Marchi; D’Onofrio U., Stoian; Nocera (53’-68’ Iacob), Moriconi (53’ Kudin), Iovenitti (41’ Zago). All. Guidi

Sitav Rugby Lyons: Via A. (25’-35’ Cafaro); Capone, Paz, Subacchi, Bruno; Guillomot, Fontana; Bottacci (56’ Grassotti), Petillo, Cissè (67’ Bance); Masselli, Cemicetti (46’ Lekic); Stewart, Rollero (56’ Cocchiaro), Acosta (61’ Cafaro). All. Garcia

Arb. Federico Boraso (Rovigo)

AA1 Tomò (Roma), AA2 D’Elia (Taranto)

Quarto Uomo: Bonacci (Roma)

Cartellini: giallo al 25’ per Acosta (Sitav Rugby Lyons),

Calciatori: Mathieiu Guillomot (Sitav Rugby Lyons) 5/5, Maicol Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 3/6

Peroni “TOP12” Player of the Match: Ugo D’Onofrio (Fiamme Oro Rugby)

Note: giornata soleggiata e ventilata. Spettatori: 130. Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Giancarlo Navarrini, Azzurro n.169 e campione d’Italia cinque volte con la FEMI-CZ Rugby Rovigo ed una con le Fiamme Oro 1957-1958.

Punti in classifica: Fiamme Oro 5 – Lyons Piacenza 2

(Il Faro on line)(foto@FiammeOroRugby)