Seguici su

Cerca nel sito

Spaccio di droga ad Anzio arrestati 4 giovani pusher

Sequestrati in tutto 9 chili e 552 grammi di droga, 11 litri di metadone e 1690 euro

Più informazioni su

Anzio – Il primo a finire in manette ad Anzio è stato un ragazzo pugliese che, a bordo del suo scooter, alla vista delle pattuglie della Polizia di Stato, ha cambiato direzione scappando via. Intercettato poco più avanti dalla Squadra Mobile della Questura di Roma, il giovane ha abbandonato il motorino ed è fuggito a piedi gettando via una busta contenente hashish, recuperata dagli agenti.

Dopo una breve indagine, i poliziotti hanno trovato il domicilio del giovane e lo hanno beccato mentre usciva da casa con una valigia in mano, all’interno della quale vi erano 4 chili e 361 grammi di marijuana suddivisi in 8 buste; addosso invece aveva 715 euro, probabile provento della sua illecita attività; infine, nello zaino che aveva sulle spalle, nascondeva hashish e marijuana per un peso di 7 grammi.

Dopo aver verificato che il 22enne abita in Puglia, gli agenti hanno contattato la Questura di Lecce. Immediata è stata la perquisizione presso la sua abitazione, dove gli agenti hanno trovato una valigia contenente 5 chili e 28 grammi di marijuana, suddivisi in 13 buste di plastica trasparente.

Il secondo pusher è stato arrestato dagli investigatori del commissariato di Anzio che lo tenevano d’occhio già da un pò di tempo: nel seminterrato dell’abitazione di un 37enne originario di Aprilia ma residente a Nettuno, sono stati trovati, sotto un divano, 11 flaconi, da un litro ciascuno, pieni di metadone; dietro un mobile invece, uno zainetto contenente 417 cartucce calibro 28 ed infine, all’interno di una busta sul pavimento, una targa appartenente ad un’autovettura risultata rubata. Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione illegale di munizionamento per arma comune da sparo sono i reati di cui l’uomo dovrà rispondere.

Gli stessi investigatori, in un’altra circostanza, hanno rintracciato ad Anzio un tunisino di 31 anni, colpito da un mandato d’arresto europeo, emesso dalle autorità tedesche, per traffico illecito di sostanze stupefacenti e, dopo averlo arrestato, lo hanno portato nel carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Colto in flagrante dagli investigatori del commissariato di Anzio mentre spacciava marijuana nel piazzale antistante la piscina comunale, un romano di 33 anni, che addosso aveva 3 bustine di marijuana, per un peso complessivo di 16 grammi, e 175 euro nel portafogli, è finito in manette.

Nella sua abitazione i poliziotti hanno rinvenuto, dentro il congelatore, 1 pezzo di marijuana, tritata e compressa, del peso di 37,5 grammi; sopra un soppalco della cucina, 3 frammenti di hashish pari a 14,7 grammi; sopra il tavolo, un bilancino elettronico di precisione, 3,3 grammi di marijuana pronti per il confezionamento ed una dose di 0,5 grammi della stessa sostanza più una scatola contenente 62 grammi di hashish divisi in 9 pezzi.

(Il Faro online)

Più informazioni su