Seguici su

Cerca nel sito

Ostia e Acilia, case comunali al gelo: impianti guasti e inquilini disperati

Impianti di riscaldamento guasti da mesi nelle case comunali di via Domenico Morelli e della Nuova Ostia. Disagi per anziani, bambini e disabili

Roma – Decine di famiglie al gelo in questi giorni di freddo intenso nelle case comunali di Acilia e di Ostia: gli impianti di riscaldamento sono guasti ma nessuno li ripara.

Le proteste sono sempre più vibranti da parte degli inquilini che vivono una condizione di disagio profondo. A soffrire maggiormente sono gli anziani, i bambini e i disabili ovvero le categorie più vulnerabili all’azione del freddo.

Succede in via Domenico Morelli, ai civici 40 e 60, dove i termosifoni sono spenti dal 15 novembre. “Abbiamo contattato la ditta che ha in manutenzione l’impianto – dicono i residenti di quelle case comunali – ma al numero verde non rispondono e in sede ci hanno detto che avrebbero provveduto. Sono venuti i tecnici, hanno acceso l’impianto ma ha funzionato per tre giorni. Dopodichè non è successo più nulla. Il 25 novembre ci siamo rivolti anche al Dipartimento comunale dove non risultava l’apertura del guasto e il 2 dicembre abbiamo fatto la segnalazione scritta e protocollata. Anche lì, rassicurazioni fasulle perchè ad oggi nessuno è intervenuto“.

Non meno sentito è il disagio che si vive in diverse palazzine delle cosiddette Case Armellini di Nuova Ostia. Emblematico della disperazione in cui versano quelle famiglie è quanto accaduto giovedì scorso, 9 gennaio, durante il Consiglio del X Municipio al Palazzo del Governatorato. La seduta è stata interrotta per motivi di ordine pubblico perchè intorno alle ore 11,00 una donna anziana, presente tra il pubblico, ha iniziato a inveire contro tutti i rappresentanti politici lamentando che nella sua scala dall’inizio della stagione il riscaldamento non funziona.

La donna, sull’ottantina di anni, cardiopatica e in passato vittima di un infarto, è stata invitata ad un incontro con la presidente del X Municipio per esporre il suo problema. Si calcola che siano circa 200 le famiglie che, concentrate soprattutto lungo via Guido Vincon e via Antonio Forni, stanno passando l’inverno al gelo nelle loro case comunali.