Seguici su

Cerca nel sito

Finalmente Bruxelles: Salvatore De Meo pronto a lasciare Fondi

De Meo entrerà nel Partito popolare europeo, ovvero quello che rappresenta la maggioranza in Europa e che sostiene il commissario Ursula Von der Leyen.

Fondi – Finalmente Bruxelles. Con la Brexit ormai completata, infatti, Salvatore De Meo, attuale sindaco di Fondi – e primo tra i non eletti nella circoscrizione centro -, può lasciare il suo scranno nella città pontina per volare in Europa.

De Meo entrerà insieme agli altri 26 europarlamentari riassegnati ai Paesi membri dopo l’uscita del Regno Unito – gli altri 46 seggi sono stati “congelati”, conservati nella possibilità che qualche altre nazione decida di entrare nell’Ue -. Non solo. De Meo non sarà solo nemmeno sul volo: insieme a lui, dall’Italia, partiranno, infatti, anche Vincenzo Sofo (Lega) – primo tra i non eletti nella circoscrizione sud – e Sergio Berlato (Fdi) – primo trai non eletti nella circoscrizione nord est.

Il trio: Procaccini, Adinolfi e De Meo

Ma quando sarà ufficializzato l’ingresso di De Meo a Bruxelles? Il prossimo 31 gennaio. A febbraio, poi, ratificherà il suo “addio” allo scranno di Fondi, preparando, quindi, la città alle elezioni della prossima primavera, in modo da poter entrare ufficialmente nel trio pontino d’Europa, insieme a Nicola Procaccini e Matteo Adinolfi.

Se, però, Procaccini e Adinolfi sono presenti in qualità di oppositori, De Meo entrerà nel Partito popolare europeo, ovvero quello che rappresenta la maggioranza in Europa e che sostiene il commissario Ursula Von der Leyen.

Ancora ignoto, invece, infine, in quale settore – a livello di Commissioni – sarà impegnato De Meo. L’unica cosa certa, infatti, è che molti suoi concittadini dicono già che sentiranno la sua mancanza e che non sarà facile sostituirlo alla guida di una città come Fondi.

(Il Faro on line)