Seguici su

Cerca nel sito

Fallimento Bonifaci, De Angelis Orsomando: “Avevamo ragione, ora non ci sono più alibi”

I consiglieri puntano il dito contro la maggioranza: "C'è pochissimo tempo per tentare di recuperare almeno parte di quanto è dovuto al Comune di Cerveteri"

CERVETERI – “Con sentenza 931 del 19/12/2019 è stato dichiarato il fallimento del Gruppo Bonifaci. Oggi dire che avevamo ragione noi è un po come sparare sulla croce rossa”.

E’ quanto si legge in un comunicato a firma dei consiglieri comunali Aldo De Angelis e Salvatore Orsomando, del Gruppo Trasparenza e Legalità, che si rivolgono poi direttamente all’ammainistrazione comunale: “Egregio sindaco Pascucci e cari consiglieri di maggioranza, sono mesi che, in svariati Consigli comunali e sui giornali vi abbiamo avvisato di un possibile fallimento del Gruppo Bonifaci e dell’estrema urgenza di intervenire celermente per avere almeno la possibilità di recuperare quei tanti soldi dei cittadini spesi in danno, sia per l’illuminazione pubblica sia per il depuratore di Campo di Mare ma, purtroppo, con nostro rammarico siamo sempre stati derisi e snobbati”.

“Ma noi non ci siamo fermati e abbiamo addirittura presentato svariate mozioni e qualche esposto dove paventavamo il probabile fallimento del Gruppo Bonifaci, avvertendo che avrebbero potuto esserci problemi a non finire per l’Ostilia richiedendovi, per questo, di attivare celermente tutte le procedure possibili, valutando persino l’acquisizione dei terreni così da non perdere eventuali priorità nel recupero di tutte le somme spese (e parliamo di tantissimi soldoni dei cerveterani)”, proseguono i due consiglieri.

“Niente. Ci ha gelato definitivamente l’ultima risposta del Sindaco con la quale, alle nostre rimostranze per non aver portato a termine alcune azioni di recupero, ha detto che avrebbe aspettato di mettere tutto insieme per fare un’unica azione finale di recupero dei denari. Nel frattempo il Gruppo Bonifaci falliva. Non da meno è stato il silenzio della maggioranza, che alle nostre dichiarazioni e avvertimenti di intervenire con prontezza (visto il fallimento alle porte), non ha proferito parola. E parliamo della stessa maggioranza(Sindaco compreso) che ha bocciato le varie mozioni dell’opposizione tra le quali proprio la nostra sul recupero somme in danno dalla società Ostilia”.

“Oggi che il fallimento del Gruppo Bonifaci è realtà non ci sono più alibi, non ci sono più scuse – aggiungono i consiglieri d’opposizione -. Ed è per questo che siamo qui a ricordarvi che ora dovete “correre”, e pure velocemente, perché avete pochissimo tempo per costituirvi e “tentare” di recuperare almeno parte di quanto è dovuto al Comune di Cerveteri, il tutto in un fallimento dove già , come si evince dalla sentenza, c’è la fila di aventi diritto, tra cui Equitalia”.

“Rimane il fatto che anche se riuscirete nella costituzione, sarà forse difficile recuperare tutti i soldi dei cittadini spesi e le priorità acquisite in passato. È chiaro che noi non staremo fermi e che, a fronte di un possibile danno erariale, pretenderemo che paghi chi ha sbagliato e non i poveri cittadini di Cerveteri”, concludono De Angelis e Orsomando.

(Il Faro online)