Seguici su

Cerca nel sito

Pomezia, ripristinata la fontana di piazza S. Benedetto imbrattata dai vandali

Respinto l’aiuto di Cittadinanza Attiva, l'associazione: "Noi continueremo a contribuire offrendo il nostro tempo per migliorare i luoghi che appartengono a tutta la comunità"

Pomezia – Sono iniziati questa mattina i lavori per eliminare le scritte arrecate da alcuni vandali sulla fontana di piazza San Benedetto da Norcia nei giorni precedenti. Il monumento era stato imbrattato da disegni e scritte di vario tipo, realizzate con pennarelli neri.

Il capogruppo del M5S di Pomezia, Massimiliano Villani, ha così commentato l’accaduto: “Quello a cui abbiamo assistito in piazza San Benedetto e purtroppo nel recente passato anche in altre zone di Pomezia è il segno evidente che parte del futuro della nostra città, giovani e giovanissimi, è in piena crisi di valori, senza educazione e rispetto per quelli che sono i beni di tutti e che tutti dovremmo contribuire a salvaguardare”.

“Pochi mesi fa – prosegue Villani – è stato approvato in Aula all’unanimità il Codice etico degli amministratori locali, abbiamo provato a dare un segnale a tutti: sobrietà, valori e a partire dalle Istituzioni. Su questi temi la maggioranza del Movimento 5 Stelle continuerà a lavorare, così come abbiamo fatto fin dal primo giorno del nostro insediamento, pur consapevoli del fatto che puntare sulla cultura significa perdere di vista il consenso immediato, ma crediamo fermamente che il nostro ruolo sia proprio incentrato a far crescere cittadini consapevoli, attenti ai valori e rispettosi del patrimonio della comunità”.

I lavori sono stati commissionati dal Comune di Pomezia ad alcuni operai specializzati, sebbene anche i membri di Cittadinanza Attiva Pomezia si erano resi disponibili: “Riportare decoro e pulizia alla fontana è stato il primo progetto di Cittadinanza Attiva Pomezia, terminato solo nel luglio 2019 – si legge nella pagina Facebook “Cittadinanza Attiva Pomezia” – realizzato con fatica da tanti cittadini volontari in collaborazione con il Comune di Pomezia attraverso il Regolamento di Cittadinanza Attiva.

Proprio per il lavoro svolto, avevamo fatto richiesta di poter intervenire direttamente noi – continua la nota di Cittadinanza Attiva – ma i tempi sarebbero stati più lunghi e l’amministrazione ha compreso benissimo l’importanza di intervenire con celerità per dare un messaggio chiaro a questi individui incivili di come il loro gesto sia dichiarato spregevole e deplorevole da tutta la città.

Peccato che l’intervento di oggi abbia un costo che ricadrà sulle tasche di tutti noi contribuenti. Noi continueremo a contribuire offrendo il nostro tempo per migliorare i luoghi che appartengono a tutta la comunità e ringraziamo l’amministrazione per sostenerci in questo nostro percorso”. Per ora resta sconosciuta l’identità dei vandali e procedono i lavori per eliminare le scritte.

(Il Faro online)