Seguici su

Cerca nel sito

Tarquinia, Blasi: “Soddisfatta per il ritiro della deliberazione Ares”

"Si prospettava la sostanziale cessione di un altro pezzo fondamentale di servizio sanitario pubblico al far west dei privati"

Tarquinia – “Con la Delibera n. 20 del 14 gennaio 2020 l’Ares 118 ha revocato la sua precedente decisione di affidare ad enti, associazioni e istituzioni di volontariato il servizio di soccorso sanitario in area extra ospedaliera con un costo complessivo di circa 42 milioni di euro”, si legge in una nota diffusa da Silvia Blasi, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle.

“Si prospettava la sostanziale cessione di un altro pezzo fondamentale di servizio sanitario pubblico al far west dei privati dove operano lavoratori sottopagati e senza tutele. Apprendo perciò con soddisfazione la notizia – continua Blasi – e sono contenta di questo passo indietro che è il risultato congiunto senz’altro della protesta dei lavoratori del 118, ma anche del lavoro lungo risoluto ed estenuante dei nostri consiglieri in seno alla VII commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare, in Regione”, conclude.

(Il Faro online)