Seguici su

Cerca nel sito

Giardino di Roma, partorisce una bimba che muore in ospedale. Madre sospettata di infanticidio

I fatti sono accaduti sabato, il decesso oggi pomeriggio. La madre ha riferito che la piccina è scivolata a terra dopo il parto

Roma – Una neonata è morta oggi pomeriggio all’ospedale romano Bambino Gesù, dove era arrivata sabato mattina all’alba in gravissime condizioni, per una ferita lacero contusa al capo, dopo esser nata in una casa del quartiere Giardino di Roma-Caltagirone, periferie sud della Capitale. Sospetti sulla madre.

La madre, una donna di 28 anni romana di origini svedesi, è stata fermata ed è indagata per infanticidio. A lanciare l’allarme e chiamare i soccorsi, sabato mattina alle 5,00 è stata la nonna della bimba, che da una prima ricostruzione avrebbe aiutato la figlia a partorire in casa. La 28enne, ai soccorsi giunti sul posto, ha riferito che la bimba le era caduta accidentalmente. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio volontario: la piccola aveva una ferita lacero contusa alla testa e all’arrivo al Bambino Gesù era in arresto cardiocircolatorio. Sul suo corpo verrà eseguita l’autopsia.

La donna è ai domiciliari nella sua abitazione. Indagano i carabinieri della compagnia di Ostia.

La 28enne romana residente in un appartamento in via Paolo Stoppa ha dato alla luce la figlia aiutata dalla madre 71enne di origini svedesi, residente con lei. Intervenuti nell’abitazione, dopo la chiamata fatta dai sanitari dell’ambulanza, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia hanno perquisito l’abitazione delle due donne per i rilievi del caso, piantonando poi la neomamma fino alle sue dimissioni quando è stata sottoposta ai domiciliari per tentato infanticidio.

Solo nel pomeriggio di oggi, quando è stato dichiarato il decesso della piccola, per la 28enne l’accusa si è trasformata in omicidio.