Seguici su

Cerca nel sito

Dipendenti ancora senza stipendio, ma la “colpa” non è della tesoreria comunale di Gaeta

L'amministrazione comunale di Gaeta chiarisce: non ci sono inadempienze nei confronti di Ecocar. La nota è stata frutto di uno sbaglio.

Gaeta – La “vicenda” Ecocar si infittisce. Se da una parte, infatti, restano gli 80 dipendenti della società  – che, a Gaeta, gestisce il servizio raccolta rifiuti – ancora senza stipendio, dall’altra, il Municipio di Piazza XIX Maggio nega ogni coinvolgimento: il Comune, ha fatto sapere Felice D’argenzio – assessore con deleghe ai rifiuti – non conta inadempienze nei confronti di Ecocar.

Ma allora che cosa è successo? Secondo quanto riferito dal referente dell’azienda all’assessore D’argenzio, l’invio della lettera ai dipendenti del cantiere di Gaeta non sarebbe altro che il frutto di uno sbaglio… Nel senso che, tra i Comuni inadempienti nei confronti di Ecocar, quello di Gaeta, non era tra questi.

Anzi, ha chiarito, poi, D’argenzio, sarà il Comune di Gaeta a sanzionare Ecocar, considerando che, in questi giorni, il servizio è stato limitato, venendo meno, quindi a quanto riportato sul contratto – che, ricordiamo scadrà il prossimo maggio-.

Dal canto suo, la società dopo essersi scusata con il Comune e con l’assessore D’argenzio ha inviato ai suoi dipendenti una nuova nota, chiarendo che la mensilità sarebbe stata saldata entro venerdì.

(Il Faro on line)