Seguici su

Cerca nel sito

Il sogno della Pedemontana diventa realtà? Dal Governo arriva l’ok per la realizzazione

Sul tema infrastrutture e sviluppo del sud pontino il Pd organizzerà a Formia un’iniziativa con il sottosegretario Margiotta.

Formia – È un progetto ormai storico per la città di Formia, riproposto più volte ma, che, non ha mai visto la luce. Almeno fino a oggi. Ma forse qualcosa sta per cambiare. Il Governo, infatti, ha confermato l’impegno per la realizzazione della Pedemontana.  Non solo. Il prossimo 20 febbraio sarà a Formia il sottosegretario alle Infrastrutture Salvatore Margiotta.

A dare la buona notizia è stato il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli che, proprio al fine di sensibilizzare Anas e Ministero sulla situazione delle infrastrutture nel sud pontino – e in particolare proprio per la Pedemontana – ha incontrato il senatore Margiotta.

“Il progetto della pedemontana – ha affermato Moscardelli – ha vissuto lunghi anni di paralisi a causa dell’abbandono del primo progetto (proposto da Sandro Bartolomeo) che aveva costi contenuti e possibilità concreta di realizzazione. Si è voluto seguire un’altra strada e, nel 2010, si è proposto nell’ambito della legge obiettivo un progetto faraonico del costo di 760 milioni di euro mai partito a causa dei costi esorbitanti. Abbandonato questo progetto, oggi Anas sta lavorando nuovamente sul progetto proposto dall’Amministrazione Bartolomeo nel 2015. È in corso lo studio di fattibilità per il progetto meno costoso e, in particolare, si tratta di un intervento per una strada extraurbana di 7,9 km del costo di 172 milioni di euro, che consentirebbe di deviare il traffico pesante e di collegare il Porto di Gaeta alla Formia – Cassino su cui la Regione Lazio vuole stanziare 80 milioni di euro per il suo raddoppio, in modo da connettere all’autostrada A1, corridoio europeo per la mobilità di persone e merci da e per l’Europa, tutto il quadrante del sud pontino, la sua area industriale e il porto commerciale di Gaeta. Con questo intervento sarà possibile restituire alla fruibilità dei cittadini di Formia il lungomare percorso da traffico pesante”.

E ancora: “L’intervento è inserito nel contratto di programma 2016-2020 e nella delibera Cipe di approvazione del contratto di programma sono state stanziate risorse per 79,2 milioni di euro a fronte di un costo di 172 milioni di euro – precisa Moscardelli -. Attualmente è in corso lo studio per il Piano di Fattibilità Tecnico Economica da parte del Coordinamento di Progettazione e sono state individuate diverse soluzioni per il tracciato. L’obiettivo è quello di chiudere la fase di studio e andare in gara d’appalto”.

Infine, sul tema infrastrutture e sviluppo del Sud pontino il Pd organizzerà a Formia un’iniziativa con il sottosegretario Margiotta, in agenda per giovedì 20 febbraio.

(Il Faro on line)