Seguici su

Cerca nel sito

Atletica indoor e lanci, Ossola e Gastaldi da record ad Ancona

Ossola è il nuovo campione italiano nei 60 metri con record conquistato. Oxana Corso oggi punta all’oro nazionale

Ancona – Ancona apre ufficialmente la stagione dell’atletica paralimpica con i Campionati Italiani Indoor ed Invernali Lanci.

La prima giornata si chiude all’insegna di un velocista emergente, capace di una prestazione che fa ben sperare per gli appuntamenti futuri dell’anno. Alessandro Ossola (Sempione 82), il nuovo campione italiano indoor nei 60 T63, sigla il record assoluto di 8.69 della specialità. Lo sprinter del Sempione 82 riesce a strappare ben 21 centesimi al primato precedente appartenente per dodici anni a Stefano Lippi.

Ottimo risultato anche per Marco Cicchetti (Fiamme Azzurre), il più veloce tra gli uomini, che si mette in evidenza nella categoria T44 in 7.68, a soli 2 centesimi dal primato tricolore.

Dopo l’argento e bronzo mondiale di Dubai, Oxana Corso (Fiamme Gialle), la regina incontrastata della velocità italiana T35, torna in pista per conquistare un nuovo titolo indoor nei 60 metri con la novità della partenza dai blocchi ed un crono di 9.87. Nella stessa finale a categorie accorpate, la primatista assoluta T37 Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) corre in 10.20.

Ossola con la medaglia d’oro al collo

Per la corsa in carrozzina, nei 400 T53, è Diego Gastaldi (Acsi Atletica Sport Toscana) a distinguersi stracciando il primato nazionale di 1:14.33 risalente al 2006. Al traguardo il doppio bronzo europeo fa registrare il tempo di 58.84.

Nei 1500 la speranza del mezzofondo Ndiaga Dieng (Anthropos Civitanova) si appropria del titolo italiano T20 (disabilità degli intellettivo relazionali FISDIR) in 4:47.68, in una gara valida anche per FISPES.

Da segnalare la prestazione del 16enne Salvatore Bianca (Arco Club Gela) atterrato a 5,40 nel lungo accorpato FISPES/FISDIR, risultato degno di nota per il settore giovanile.

Al Campo Italico Conti, alla rassegna invernale di lanci, c’era Lorenzo Tonetto (Trionfo Ligure), uno dei componenti della spedizione azzurra al Mondiale di Dubai. Nella doppia sfida del peso e del disco F64, il lanciatore amputato si esprime con buone misure da 11,78 e 42,83, utili test di inizio stagione.

Nella giornata di oggi, la seconda e ultima giornata di gare inizierà alle 9.

(Il Faro on line)(foto@Francesca Mecozzi)