Seguici su

Cerca nel sito

Due giovani investiti durante la movida di Terracina, arrestato per tentato omicidio

Il ragazzo, di San Felice Circeo, è risultato positivo all'alcool test. Ora è agli arresti domiciliari

Terracina – E’ un ragazzo di San Felice Circeo, del ’91, il presunto responsabile dell’investimento di due ragazzi a Terracina. Il ragazzo è stato accusato di tentato omicidio.

Incessanti le indagini da parte del personale del Commissariato di P.S. di Terracina per ricostruire l’episodio della movida di questa notte; in particolare, sono stati sentiti alcuni testimoni del fatto nonché un poliziotto fuori servizio che era presente sul posto ed è intervenuto tempestivamente facendo arrivare immediatamente i poliziotti del locale Commissariato.

Inoltre, sono state visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianze presenti nella zona . Al termine degli accertamenti è emersa chiaramente la volontà dell’autista di investire i due malcapitati.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato ristretto agli arresti domiciliari e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sul posto si è proceduto al sequestro dell’autovettura e di altri reperti ritenuti utili alla ricostruzione dei fatti.

Gli accertamenti psicofisici eseguiti nei confronti dell’arrestato rilevavano che il ragazzo si era posto alla guida sotto l’influenza dell’alcol superando i limiti consentiti dalla legge.

I fatti

Una macchina con dei ragazzi a bordo è stata fatta oggetto di provocazioni ed insulti; il giovane alla guida ha accelerato, travolgendo così due persone, e fermandosi subito dopo.

A questo punto gli investiti, nonostante le ferite riportate, hanno reagito aggredendo l’autista, al quale sono state riscontrate dai sanitari del presidio ospedaliero di Terracina ferite guaribili in 20 giorni. Anche i soggetti investiti si sono rivolti alle cure del nosocomio con prognosi di 10 e 15 giorni.