Seguici su

Cerca nel sito

Fiamme Oro Rugby, pareggio col Valorugby. Saldi in zona playoff

Rimangono piazzati tra le prime della Top12 le Fiamme di Guidi. 30 a 30 nel finale. Dispiacere per il mancato terzo tempo con gli avversari

Roma – Sfuma la vittoria per le Fiamme Oro Rurgby che, in pieno recupero, vengono raggiunte dal Valorugby Emilia con un calcio di punizione. Alla Caserma “Stefano Gelsomini” finisce in parità, 30-30, un match tirato fino all’ultimo con il XV della Polizia di Stato che conquista tre punti in classifica e resta saldo in zona playoff.

È stato un incontro giocato punto a punto, senza un attimo di pausa, in cui le Fiamme hanno dimostrato, ampiamente, di essere squadra che merita in pieno la posizione che occupa, mettendo in campo non solo un gioco di sostanza, ma anche mostrando, nei momenti più duri del match, di aver raggiunto la maturità, reagendo al meglio soprattutto quando, in inferiorità numerica, sono riuscite anche ad andare in meta.

«Per come è maturato sicuramente questo pareggio ci lascia un bel po’ di amaro in bocca – ha dichiarato coach Gianluca Guidi al termine degli 80 minuti – Queste sono partite che, purtroppo, si giocano sugli episodi. Di positivo c’è che le Fiamme sono riuscite a realizzare quattro mete e hanno concesso veramente poco ad una squadra costruita per vincere lo scudetto: una prestazione davvero convincente, che abbiamo messo in campo giocando punto su punto e dimostrando maturità soprattutto a livello mentale, reagendo al meglio nei momenti più difficili. Chiaramente, potevamo avere cinque punti in tasca e adesso ne abbiamo tre, ma la prestazione e i risultati ci hanno permesso di creare un piccolo scalino nei confronti delle altre squadre».

Con i tre punti conquistati, le Fiamme salgono in classifica a quota 33, con cinque punti di vantaggio sul Petrarca, attualmente quinto, ad un solo punto dal Calvisano e a quattro dal Valorugby, la cui mancata partecipazione al consueto terzo tempo in clubhouse è motivo di dispiacere, nonché una mancanza di rispetto nei confronti della Società ospitante e dell’intero movimento rugbistico.

Prossimo impegno per il XV della Polizia di Stato il prossimo 2 febbraio, in casa con il Colorno.

La cronaca

È il Valorugby, con il piazzato di Davide Farolini, ad aprire le marcature dopo 8 minuti, ma non tarda ad arrivare la risposta cremisi con Roberto Quartaroli, che schiaccia l’ovale sotto i pali e fa 7-3. I reggiani non si fanno intimorire e entrano nei 5 metri delle Fiamme, che tentano di resistere ma cedono in difesa e subiscono una meta realizzata da Chistolini al 15’. I Cremisi tentano la risposta e pressano la difesa avversaria, ottenendo prima una mischia e poi un calcio di punizione, che riporta lo score in parità. Reggio risponde con Bertaccini che, dopo aver percorso 50 metri in solitaria porta i suoi a +7. I “Diavoli” tentano un nuovo attacco e a farne le spese è Giovanni D’Onofrio con un cartellino giallo. Nonostante l’inferiorità numerica, il XV della Polizia di Stato reagisce e si porta in attacco: entra nella metà campo avversaria, mette pressione agli uomini di Roberto Manghi e realizza la meta del pareggio con Jacopo Bianchi. C’è ancora tempo per il tentativo di drop di Maicol Azzolini che, però, non va a segno e la prima frazione di gioco si chiude in parità.

Al rientro in campo le Fiamme sembrano decise a voler allungare sugli avversari e, dopo varie azioni di attacco, arriva la meta del vantaggio con Amar Kudin al 48’ e, 6 minuti dopo, arriva il bonus offensivo con Maicol Azzolini (nominato “Player of the match”). Il Valorugby non resta a guardare e prima al 61’ con Farolini accorcia le distanze dalla piazzola, poi con Majstorovic, che sfrutta un buco nella difesa cremisi e va a schiacciare sotto i pali, riporta lo score in pareggio (27-27). Le Fiamme reagiscono e trovano al 70’, con un calcio piazzato di Azzolini, i 3 punti necessari per il sorpasso, ma la doccia fredda arriva in pieno recupero: l’arbitro Liperini sanziona  Roberto Quartaroli con un cartellino giallo e Farolini mette a segno il calcio di punizione che sancisce il pareggio finale: 30-30.

Il tabellino

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 25 gennaio 2020, ore 15.00

Peroni TOP12, V giornata

Fiamme Oro Rugby v Valorugby Emilia 30-30 (17-17)

Marcatori: p.t. 8’ cp Farolini (0-3), 10’ m. Quartaroli (7-3), 15’ m. Chistolini tr Farolini (7-10), 19’ cp Azzolini (10-10), 23’ m. Bertaccini tr Farolini (10-17), 32’ m. Bianchi tr Azzolini (17-17) ; s.t. 48’ m. Kudin tr Azzolini (22-17), 54’ m. Azzolini (27-17), 61’ cp Farolini (27-20), 66’ m. Majstorovic tr Farolini (27-27), 70’ cp Azzolini (30-27), 80’+4’ cp Farolini (30-30)

Fiamme Oro Rugby: D’Onofrio G.; Gabbianelli, Quartaroli, Forcucci, Guardiano, Azzolini, Marinaro (70’ Fusco); Cornelli (58’ De Marchi), Cristiano (cap.), Bianchi (71’-75’ Chianucci); Stoian, D’Onofrio U.; Nocera (62’ Iacob), Kudin (62’ Moriconi), Zago (75’ Mariottini) all. Guidi

Valorugby Emilia: Farolini; Vaeno, Majstorovic, Bertaccini (70’ Falsaperla), Ngaluafe (56’ Paletta); Rodriguez, Panunzi (17’ Fusco); Amenta, Favaro (50’ Rimpelli), Mordacci; Ruffolo (47’ Du Preez), Balsemin; Chistolini (cap.) (76’ Romano), Luus (75’ Gatti), Sanavia (50’ Randisi) all. Manghi

arb. Liperini (Livorno)

AA1 Tomò (Roma)

AA2 Nobile (Ferrara)

Quarto uomo: Paluzzi (Roma)

Cartellini: 27’ giallo a Giovanni D’Onofrio (Fiamme Oro Rugby), 80’+3’ giallo a Roberto Quartaroli (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 6/6, Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 4/6

Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 600 persone.

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 3 – Valorugby Emilia 2

Peroni Player of the match: Maicol Azzolini (Fiamme Oro Rugby)

(Il Faro on line)(foto@FiammeOroRugby)