Seguici su

Cerca nel sito

Morto Kobe Bryant in un incidente di elicottero

Lo ha annunciato Tmz pochi minuti fa. Viaggiava con altre tre persone. Il mito americano del basket lascia un vuoto incolmabile

Los Angeles – Una triste notizia scuote il mondo dello sport in questa domenica sera di derby romano e di medaglie vinte.

Come riporta la stampa americana, è morto in un incidente Kobe Bryant. La leggenda della pallacanestro mondiale ha perso la vita mentre viaggiava in elicottero. Il velivolo si è schiantato a terra. Viaggiava con altre quattro persone e l’elicottero avrebbe preso fuoco toccando terra. Il tragico episodio è avvenuto a Los Angeles in California. Insieme a lui è morta anche la figlia di 13 anni  Gianna Maria, a borgo anch’essa dell’elicottero di proprietà dello stesso campione. Non si conferma che Bryant stesse alla guida del velivolo.

Come indicano le notizie che stanno arrivando dagli Stati Uniti, l’elicottero si è schiantato a terra dopo le 10 del mattino e il tempo meteorologico era particolarmente difficile. Una fitta nebbia sulle colline a ridosso di Los Angeles avrebbe impedito al pilota una visibilità nitida,  che probabilmente avrebbe evitato la tragedia.

Tra i migliori giocatori dell’NBA statunitense, Bryant aveva 41 anni ed era diventato un mito vero e proprio dello sport mondiale. Ha vestito la maglia dei Los Angeles Lakers collezionando vittorie e trofei e il suo pensiero sullo sport come metafora della vita era diventato un mantra. L’esempio sul parquet e non solo, per tanti atleti in tutto il globo.

(Il Faro on line)