Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga ancora senza biblioteca, scoppia la polemica

Di Girolamo: "Sperlonga, che, con il suo patrimonio di storia e di cultura, dovrebbe rappresentare il fiore all'occhiello nello scenario culturale della provincia, continua a essere la grande assente."

Sperlonga – “A distanza di 4 anni dai pomposi annunci della Giunta Cusani, della biblioteca comunale che doveva nascere nel centro storico di Sperlonga non c’è neanche l’ombra.” È la polemica che, la consigliera della minoranza sperlongana, Carla Di Girolamo, muove in occasione della nomina di Monte San Biagio a Comune capofila del sistema bibliotecario sud pontino.

Una critica aspra quella che la Di Girolamo fa all’attuale maggioranza del Borgo, sottolineando come: “Mentre i nostri giovani continuano a recarsi a Fondi per studiare, il nostro paese, che, con il suo patrimonio di storia e di cultura, dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello nello scenario culturale della provincia, continua a essere il grande assente.”

Gli altri corrono, Sperlonga arretra?

Gli altri corrono, Sperlonga arretra? Per la Di Girolamo sì, dato che: “La presenza di spazi – come la biblioteca – e iniziative dedicate alle giovani generazioni dà la misura di quanto un paese investa nel futuro e la storia politica degli ultimi anni racconta di un paese che il futuro fatica addirittura a immaginarlo.
Prima si volterà pagina – conclude la nota –  e prima potremo tornare a immaginare un futuro. E soprattutto a costruirlo.”

(Il Faro on line)