Seguici su

Cerca nel sito

A Pomezia nasce lo sportello di ascolto per le pari opportunità e il contrasto alla violenza

Lo sportello sarà un servizio completamente gratuito, offerto ai cittadini residenti nel Comune di Pomezia

Pomezia – Verrà realizzato a Pomezia uno sportello di ascolto, finalizzato alla realizzazione delle pari opportunità, alla prevenzione e contrasto della violenza di genere. Lo sportello sarà un servizio completamente gratuito, offerto ai cittadini residenti nel Comune di Pomezia, con l’obiettivo di accogliere e offrire consulenze e interventi diretti (Sportello di Ascolto) ed indiretti (Sensibilizzazione e Prevenzione) destinati a tutta la cittadinanza e nello specifico alle donne in genere nell’ambito delle pari opportunità e del contrasto al fenomeno della violenza di genere. Agli utenti verrà inoltre offerto orientamento verso i servizi territoriali presenti.

L’associazione affidataria del servizio, al fine di perseguire le finalità individuate dall’Amministrazione, dovrà realizzare diverse attività, tra cui: sccoglienza, ascolto, orientamento, formazione, consulenza specialistica e tutela nelle varie forme, legale, psicologica e sociale; sensibilizzazione nelle scuole del territorio rivolta ai ragazzi rientranti nella fascia di età 13 – 19 anni sui temi delle pari opportunità e della conoscenza del fenomeno della violenza; collaborazione con la Clinica S.Anna di Pomezia presso la quale attiverà lo Sportello Antiviolenza a sostegno delle donne vittime di abusi e maltrattamenti; partecipazione alle iniziative del territorio di carattere culturale, sociale e sportivo per promuovere la cultura della non violenza, etc.

Il servizio di sportello verrà effettuato presso una stanza dedicata messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale e lo sportello Donna presso la Clinica S. Anna di Pomezia con la quale il Comune stipulerà apposita Convenzione.

L’accoglienza verrà affidata ad operatori esperti e formati sul tema della violenza. Gli incontri per ogni utente, tutti gratuiti, saranno al massimo quattro, fatta eccezione di casi particolari individuati dagli operatori dello Sportello di Ascolto. Ci sarà anche un’accoglienza telefonica, operata anch’essa da una persona qualificata, messa a disposizione dall’associazione/ente, e avrà lo scopo di prendere appuntamenti durante l’orario di apertura dello sportello, oltre che di una prima conoscenza.

Sono ammessi a presentare la propria candidatura Associazioni e Organismi senza scopo di lucro che abbiano specifici requisiti, consultabili sul sito del Comune di Pomezia. Per l’Avviso completo e il modulo di domanda visitare il sito (clicca qui)

(Il Faro online)