Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, innalzate le misure di sicurezza all’aeroporto Fiumicino

Lo scalo romano del "Da Vinci" pronto per ogni rischio sanitario. E dal Ministero rassicurano: tutti i casi sospetti segnalati in Italia si sono rivelati infondati

Fiumicino – Tutto pronto all’aeroporto romano di Fiumicino per il monitoraggio dei viaggiatori in arrivo dalla Cina. Sono state infatti predisposte tutte le misure di prevenzione richieste dal Ministero della Salute per scongiurare l’eventuale ingresso in Italia di persone affette dal coronavirus.

Nessuna psicosi ma una procedura temporanea per scongiurare ogni rischio. Per questo a tutti i passeggeri in arrivo dalla Greather China, verrà rilevata la temperatura corporea dai medici della sanità aerea a bordo dell’aereo.

Qualora venissero individuati pazienti con sintomi influenzali, questi sarebbero immediatamente dirottati nel “canale sanitario”, ovvero la struttura sanitaria messa a disposizione da Adr per gestire queste situazioni. Il cordone sanitario messo a disposizione da Aeroporti di Roma è dunque pronto a far fronte a qualsiasi necessità.

Task force in riunione al Ministero

Nelle scorse, la task-force del Ministero della Salute sul coronavirus 2019-nCoV si è riunita alla presenza del ministro, Roberto Speranza, e delle altre autorità coinvolte. Sono state rafforzate le dotazioni di personale medico e infermieristico e intensificati i controlli negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Malpensa dove tutto procede regolarmente.

Sempre al Ministero della Salute si è svolta la formazione del personale sanitario impegnato sulla questione. Al momento, precisano dal Ministero, tutti i casi sospetti segnalati in Italia si sono rivelati infondati.

(Il Faro online)