Seguici su

Cerca nel sito

Restituisce un portafoglio con denaro dentro ma non accetta la ricompensa: a Formia la storia di Saon

Nonostante i 250 euro dentro e le varie carte di credito, Saon non ci riflette troppo: consegna il portafoglio ai Carabinieri della stazione di Formia.

Formia – Una storia diversa, che, ci ricorda il valore dei piccoli gesti e, soprattutto, dell’onestà. Una storia che quasi si fatica a credere vera con i tempi che corrono, ma che è realmente accaduta. Di cosa stiamo parlando? Del 22enne Saon, originario del Bangladesh e richiedente asilo, che, in una zona periferica di Formia, ha trovato un portaforglio, probabilmente perso dal suo legittimo proprietario.

Nonostante i 250 euro dentro e le varie carte di credito, Saon non ci riflette troppo: bisogna trovare il modo di restituirlo. Lo porta, quindi, alla locale stazione dei Carabinieri, dove, poco dopo, rintracciato dalle Forze dell’ordine, il proprietario – un giovane di Formia – gli propone una ricompensa per ringraziarlo del gesto.

Saon, però, ancora una volta, ci stupisce: non accetta quei soldi. Dall’alto della semplicità e della naturalezza del suo gesto, stringe la mano al ragazzo, lasciando che quell’intreccio fotografi una lealtà che, oggi, appare quasi come una chimera.

(Il Faro on line)