Seguici su

Cerca nel sito

Montalto ricorda la “Giornata della Memoria”

Venerdì 31 gennaio a Pescia Romana, luogo ponte verso la libertà  

Montalto – Pescia Romana ricorda la storia della Shoah, il periodo in cui le autorità della Germania nazista e i loro alleati furono responsabili del genocidio nei confronti degli ebrei d’Europa.

L’amministrazione comunale e le classi terze della scuola secondaria di Primo Grado, a partire dalle ore 10 di venerdì 31 gennaio, prenderanno parte all’incontro con Elena Servi (personaggio che subì le leggi razziali) e gli alunni, insieme ai loro professori, tratteranno l’argomento con letture e interventi.

Quest’anno la commemorazione si terrà sulla costa di Pescia Romana, luogo in cui tra il ’47 e il ’48 gruppi di sopravvissuti ai campi di sterminio partirono per raggiungere Israele e trovare la libertà grazie alla coraggiosa opera di Ada Sereni impegnata nella ricostruzione di una patria per il proprio popolo.

La storia

Pescia Romana ebbe un ruolo importante nella storia della formazione dello stato di Israele. Al termine delle vicende accadute in Germania, fra il 1936 e il 1945, quello che rimaneva del popolo di Israele, iniziò una lunga marcia per ritornare nella terra dei propri padri. Colonne di fuggiaschi salvatesi dai campi di concentramento e dalle atrocità nazi-fasciste si incamminarono verso il sud Europa per trovare un’occasione al fine di fare ritorno in Palestina. Fu così che da Pescia Romana partirono nell’inverno del ’47 e nel corso della primavera del ’48 numerosi “riemersi” dai campi di sterminio tedeschi.