Seguici su

Cerca nel sito

Vela, alla World Cup di Miami Dubbini e Salle in decima posizione

“Torniamo da Miami con il broncio, speravamo di più dopo gli intensi allenamenti”. Lo dichiara la Dubbini, atleta delle Fiamme Gialle. Vento favorevole per la regata. Oro alla Francia

Miami – Lo scorso 25 gennaio, nella Baia di Key Biscayne – Miami, si è svolta la Medal Race, regata finale tra i primi dieci in classifica, nella prima tappa della Hempel World Cup series 2020.

In considerazione delle condizioni di vento molto leggero nelle regate di qualificazione, il comitato di regata è stato costretto a dare il via alla Medal Race in prima mattinata per sperare nel più disteso vento mattutino da nord.

Nella classe 470W, l’equipaggio formato dalla gialloverde Alessandra Dubbini in coppia con Benedetta Di Salle (MM), prova a forzare la partenza scegliendo il lato sinistro del campo di regata, ma, a causa della corrente instabile di 6/7 nodi, è costretto a rigirare la boa di partenza, ritrovandosi dietro la flotta per correre tutta la regata in recupero. Pur prendendosi molti rischi tattici, chiude in decima posizione la finale e la classica generale.

La Dubbini, atleta del IV Nucleo di Gaeta, ha così espresso il suo rammarico a fine gara: “Peccato! Siamo dispiaciute del risultato che abbiamo ottenuto dopo l’intensa stazione invernale di allenamenti che ci faceva ben sperare per questa prima tappa della World Cup. Torniamo da Miami col broncio consapevoli di poterci riscattare tra meno di due mesi alla regata di Palma di Maiorca”.

Così il podio: oro alla coppia francese Lecointre-Retornaz, seguite dalle slovene Mrak-Macarol e dalle polacche Skrzypulec-Ogar.

(Il Faro on line)