Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Cambio ai vertici nell’Associazione Lungomare della Salute di Fiumicino

E' stato eletto alla guida dell'associazione Massimiliano Mazzuca; la carica di vicepresidente è stata affidata a Claudio Cutolo.

Più informazioni su

Fiumicino – Venerdì 6 Febbraio si è svolta la votazione  per l’elezione del presidente e del vicepresidente e con uno scarto minimo è stato eletto alla guida dell’associazione Massimiliano Mazzuca;  la carica di vicepresidente è stata affidata a Claudio Cutolo. Il presidente uscente, Alessio Berardo, lascia l’incarico per i pressanti impegni familiari e per dedicarsi sempre di più alla figlia e Filiberto d’ Ippolito per motivi personali.

Unanime è stato il riconoscimento e il ringraziamento per il lavoro svolto, in particolar modo ad Alessio Berardo va il merito di aver avviato il dialogo con le istituzioni per la messa in sicurezza delle scogliere del lungomare e aver gettato le basi per avviare un processo, che continuerà a seguire e sviluppare, di sensibilizzazione delle  partite Iva che compongono l’associazione sul tema della rete d’impresa e del suo valore strategico.

Più tecnico ma non meno importante, il lavoro svolto dal vicepresidente Filiberto d’Ippolito che ha seguito e continuera’ a seguire a livello legislativo il delicato momento che sta attraversando la balneazione a livello nazionale poiche’ il rinnovo delle concessioni, il riordino dei pertinenziali e dei canoni demaniali sono nevralgici per lo sviluppo turistico italiano e sono sempre più al centro del dibattito politico nazionale.

“La mia carica è solo rappresentativa” afferma il neo eletto Massimiliano Mazzuca, guida dello storico ristorante Amelindo, “mi aspetto il supporto di tutti gli associati e un lavoro teso a risolvere i problemi quotidiani del lungomare e delle imprese che vi operano”.

A Claudio Cutolo spettera’ il compito di occuparsi  degli annosi problemi degli stabimenti balneari del Lungomare della Salute;  lo stesso afferma senza mezzi termini che” per lo sviluppo di un turismo di qualità, in grado di sostenere a caduta tutte le attività produttive dell’Isola Sacra, bisogna avere la capacità di offrire servizi di eccellenza in un  lungomare che ha bisogno di un restyling degno di un Comune che si affaccia sul mare”.

L’ agenda dei prossimi giorni prevede un incontro con il Sindaco e le istituzioni del territorio, base fondamentale per il prosieguo del lavoro fin qui svolto dall’Associazione.

Più informazioni su