Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei Giovanili, poker degli azzurrini a Budapest

Oro e bronzo dal kata a squadre. De Vivo e Fiore sul podio nel kumite. Domani il kumite under 21 in gara

Budapest – Conclusa anche la seconda giornata degli Europei Giovanili di Budapest. Oggi sui tatami le squadre di kata cadetti e juniores e tutti i pesi di kumite della classe juniores. Dopo le cinque medaglie portate a casa ieri dagli azzurri (leggi qui), la nazionale giovanile si conferma ancora una volta: il bottino di oggi è un oro, un argento e due bronzi.

Entrambe le squadre di kata sono premiate con la medaglia. È oro per la squadra femminile composta da D’onofrio, Rizzo e Roversi. Dopo una grande prestazione nella pool, vince anche la finale ai danni della Spagna con 25.02 punti.

il team femminile di kata insieme al tecnico Tiziana Costa

La squadra maschile invece, composta da Arnone, Binotto e Villano, si aggiudica la medaglia di bronzo battendo il team slovacco con 24.26 punti.

Nel kumite la medaglia la conquistano Daniele De Vivo e Matteo Fiore. Nei -68 Daniele batte quattro avversari prima di trovarsi in finale per l’oro contro il turco Yurur, al quale deve purtroppo arrendersi. È argento per lui. Matteo Fiore, invece, nei 76 guadagna la medaglia di bronzo incastonando una serie di ottime vittorie a seguito del ripescaggio e chiudendo per 5 a o la finale con il macedone Stojanovikj.

Arriva a nove il medagliere provvisorio di quest’avventura al Budapest Olimpic Centre Arena e domani sarà il turno dei pesi di kumite under 21.

(Il Faro on line)(foto@fijlkam)