Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

A Ladispoli torna “Vino e Agricoltura”

Si terrà sabato 15 e domenica 16 febbraio in piazza Rossellini

Ladispoli – “Il meglio delle eccellenze agroalimentari locali tornano in piazza Rossellini: sabato 15 e domenica 16 febbraio, infatti, Ladispoli ospiterà la seconda edizione di ‘Vino e Agricoltura, Festa dei Sapori, dei Colori e dei Profumi della nostra Terra’“, si legge in una nota diffusa da Francesca Lazzeri, assessore al Commercio e alle Attività Produttive del Comune di Ladispoli.

vino e agricoltura

Clicca per ingrandire

L’evento dedicato alle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche del territorio vedrà la partecipazione di aziende locali che promuoveranno i loro prodotti di punta, anche trasformati. “Troverete in bella mostra ad esempio – spiega Lazzeri – non solo il carciofo, ma anche i carciofini sottolio, che rappresentano una voce importante nella produzione agricola e nella trasformazione del prodotto. Saranno presenti anche produttori di vino, olio, miele e formaggi provenienti da tutto il comprensorio, che saputo della manifestazione non hanno esitato ad aderire, consapevoli dell’indiscussa importanza che ha il mercato di Ladispoli.”

La seconda edizione di “Vino e Agricoltura, Festa dei Sapori, dei Colori e dei Profumi della nostra Terra” sarà occasione per far conoscere anche tante realtà agricole locali che hanno il punto vendita presso l’azienda stessa e che vendono i propri prodotti solo in campagna. “La festa potrà essere la vetrina – prosegue l’assessore Lazzeri – per far conoscere la bontà dei prodotti delle nostre campagne: non solo il carciofo universalmente conosciuto, ma anche le carote, i finocchi e tanti altri ortaggi che ogni notte partono da Ladispoli per raggiungere i mercati generali e poi tornare indietro sui banchi della grande distribuzione. Sarà il modo migliore per incentivare il consumo di frutta e verdura a chilometro zero, sostenere il consumo degli alimenti secondo la stagionalità e tutelare allo stesso tempo il territorio e la salute dei consumatori.”

(Il Faro online)