Seguici su

Cerca nel sito

Mengozzi: “Se Pomezia è sull’orlo del dissesto è giusto che i cittadini lo sappiano”

Mengozzi chiede chiarimenti all'Amministrazione Zuccalà: "Decine le segnalazioni di fornitori con fatture scadute da mesi e non saldate, come siamo messi davvero?"

Pomezia – “La verità, vi prego, sui conti del comune”. Questo l’appello di Stefano Mengozzi, consigliere comunale di opposizione di Pomezia, che attraverso una nota chiede all’amministrazione 5 Stelle la programmazione di un’assemblea pubblica per fare luce sulla situazione finanziaria del Comune.

“Siamo ormai a febbraio ma del bilancio di previsione 2020 non c’è traccia – afferma Mengozzi -. Il comune di Pomezia sta andando avanti senza avere le giuste risorse e senza ancora scegliere come programmare le spese. Quali servizi migliorare? Su quali opere pubbliche puntare? Non se ne sa nulla”.

“In compenso aumentano i timori sullo stato delle casse comunali. Decine le segnalazioni di fornitori con fatture scadute da mesi e non saldate – continua il Consigliere -, evidente anche l’impossibilità di investimenti concreti nei quartieri e per i servizi. I conti del comune sembrano essere al lumicino. Ma come siamo messi davvero? Ad oggi è difficile saperlo, anche per un consigliere comunale. Ecco perché, da qui, voglio lanciare un appello all’Amministrazione Comunale evitando ogni polemica o strumentalizzazione, perché le responsabilità arrivano da ogni parte politica. Si programmi subito un’assemblea pubblica per spiegare la reale situazione finanziaria dell’Ente”.

“Se siamo in difficoltà, se davvero siamo sull’orlo del dissesto – conclude Mengozzi -, è giusto che i cittadini sappiano e siano coinvolti nel percorso più giusto da prendere. Ancora più giusto, mi pare, che le poche risorse disponibili siano destinate alle reali urgenze e alle opere pubbliche non più rinviabili”.

(Il Faro online)