Seguici su

Cerca nel sito

Severini: “Il Nord come il centro di Fiumicino? Maggioranza miope e arrogante”

"Andrò avanti in questa battaglia con chi la pensa come me, in tutte le sedi"

Fiumicino – “Dire di no a un documento bipartisan sul futuro del Nord del territorio  (leggi qui) significa davvero avere una visione distorta dell’esistente. Come si fa a dire che il Nord ha avuto la stessa attenzione del resto del territorio?” Lo afferma Roberto Severini, capogruppo della lista civica Crescere Insieme.

“Il mio unico interesse – afferma Severini – era quello dei cittadini, e avevo iniziato la disamina da quando Fiumicino è diventato Comune (leggi qui), proprio per non addossare la colpa ad una sola parte politica e men che meno a chi oggi governa a via Portuense.

Dico di più: ho ricevuto per via diretta anche degli apprezzamenti e delle buone intenzioni rispetto all’idea proprio da alcuni esponenti della maggioranza, ho preso lo spunto proprio da quanto suggeriva un consigliere del Pd in fase di bilancio, salvo poi vedere apparire un comunicato stampa genericamente firmato dalla Maggioranza. Non ci vuole un politologo né un investigatore per capire chi ha dato mandato di fare quel comunicato e chi ha deciso di prendere una posizione di difesa partitica su una proposta che invece era politica.

Ancora una volta la maggioranza ha dimostrato tutta la sua arroganza e l’incapacità di ascoltare i suggerimenti provenienti da una parte del territorio, proprio per evitare divisioni e rendere Fiumicino una città più inclusiva.

Peccato, questa è la differenza tra chi ha come unico scopo il bene del territorio e chi invece gli ideali di partito e di coalizione. Andrò avanti in questa battaglia con chi la pensa come me, in tutte le sedi, per dare dignità a tutte quelle località ad oggi inascoltate, da Nord a Sud. Fiumicino, checché se ne pensi al terzo piano del Comune, non è solo Torre Clementina”.