Seguici su

Cerca nel sito

Sospetto caso di Coronavirus, il giovane di Formia dimesso dallo Spallanzani

Il 30enne, che vive e lavora a Shangai da tempo, era rientrato in Italia prima del blocco aereo. Preoccupato per i suoi sintomi, ha allertato lui stesso il 118.

Formia – Può tornare a casa il giovane di Formia che, come previsto dal protocollo, era stato trasferito d’urgenza allo Spallanzani di Roma per un sospetto caso di Coronavirus (leggi qui).

Il 30enne, che vive e lavora a Shangai ormai da tempo, era rientrato in Italia prima che venisse istituito il blocco aereo, quando, l’allarme era ancora più mediatico che sanitario. Per prudenza, in ogni caso, il ragazzo stesso, nei giorni scorsi, notato che i suoi sintomi – febbre e tosse – invece di migliorare peggioravano, ha contatto i sanitari del 118, raccontando del suo recente rientro dalla Cina e delle sue preoccupazioni in merito al Coronavirus.

Test negativi, arriva l’ok per il rientro

Trasferito d’urgenza al nosocomio romano, già ieri i primi test avevano dato esito negativo: il ragazzo non pareva avere il Coronavirus.

Ora, dopo aver eseguito ulteriori esami ed aver ricevuto i medesimi risultati, è arrivata la conferma: niente Coronavirus per il 30enne, che può già fare rientro a Formia, dove, purtroppo, si erano già scatenate numerose polemiche, oltre al panico da contagio (leggi qui).

(Il Faro on line)